Confermata l’alta pericolosità sismica della Regione Abruzzo

Il 13 dicembre 1315 è il settimo centenario del terremoto di L'Aquila. Il territorio è oggi al sicuro?

Confermata l’alta pericolosità sismica della Regione Abruzzo

Confermata l’alta pericolosità sismica della Regione Abruzzo, nel settimo centenario del terremoto di L’Aquila avvenuto il 13 Dicembre 1315, nel decimo anniversario dello tsunami asiatico del 26 Dicembre 2004 e nel centenario del Fucino (13 Gennaio 1915). Sei assoluzioni e una condanna con la “rideterminazione” della pena al ribasso. Le sentenze non si giudicano ma si applicano. È possibile stabilire in maniera chiara il momento d’inizio della sequenza aquilana grazie al famoso Algortimo di Reasenberg: intorno al 7 Gennaio 2009. Il libro “Terremoti d’Italia: il rischio sismico, l’allarme degli scienziati, l’indifferenza del potere” del professor Enzo Boschi. Riflessioni in attesa della lettura del Dispositivo della Sentenza e del Giudizio finale. Restituita l’indiscussa onorabilità, credibilità e dignità alla scienza italiana, che cosa accadrà dopo la prossima tragedia? Che conseguenze avrà un terremoto di magnitudo 6.2 per la tua vita, la tua strada, la scuola dei tuoi figli, le fondamenta della tua casa? Il termine sciame sismico connota una tipologia di sequenza sismica ben nota da molti decenni e non contiene in sé nessuna valenza rassicurante. La cecità sul rischio temporale potrebbe risultare fatale. Il famoso brocardo “per gli orbi non viene mai giorno” in salsa veronese vale per tutti gli Italiani. Nonostante l’Italia sia così ricca di testimonianze documentarie dei suoi innumerevoli terremoti storici, la maggior parte degli Italiani non ha, per mancanza di memoria storica sull’argomento e per l’evidente incompetenza dei propri politici, la consapevolezza di vivere in un Paese sismico che merita costruzioni antisismiche. La Mappa di Pericolosità Sismica, che individua le aree dove ci si possono attendere scuotimenti sismici di diversa forza, in qualsiasi momento e quindi anche in assenza di sequenze sismiche, è tuttora lo strumento più efficace che la comunità scientifica mette a disposizione per le Politiche di Prevenzione. Al via la XXX Spedizione italiana in Antartide. La Scienza oggi è assolta.

Nicola Facciolini

venerdì 12 dicembre 2014, 23:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
terremoto
l\'aquila
abruzzo
sismico
mappa
sentenza
scienza
notizie
algortimo di reasenberg
Cerca nel sito

Identity