Concorsopoli: 17 a giudizio

L'ex sindaco Cordoma e Sospiri (Pdl) accusati di aver pilotato assunzioni in Comune a Montesilvano

Concorsopoli: 17 a giudizio

"CONCORSOPOLI". A GIUDIZIO CORDOMA E SOSPIRI. L'ex sindaco di Montesilvano Pasquale Cordoma ed il consigliere regionale del Popolo delle Libertà Lorenzo Sospiri sono stati rinviati per la vicenda dei presunti concorsi pilotati al Comune di Montesilvano. Il gup del Tribunale di Pescara Mariacarla Sacco ha accolto le richieste del Pm Giampiero Di Florio e respinto quelle degli imputati. Insieme a Cordoma e Sospiri anche altre 15 persone dovranno presentarsi dal giudice il prossimo 21 giugno. Le ipotesi di reato, a vario titolo, sono: violazione del segreto d'ufficio, concorso in tentata truffa aggravata e falso.

DI FLORIO: «SOLUZIONI PASSATE AI VINCITORI». Secondo il pubblico ministero i vincitori del bando di concorso, indetto dal Comune di Montesilvano nel 2007 in seguito all'elezione "a furor di popolo" - la cità era sotto choc dall'inchiesta "Ciclone" - del medico Pasquale Cordoma, avrebbero conosciuto in anticipo le domande delle prove di selezione. Si trattava di incarichi a tempo determinato per 2 istruttori amministrativi, 8 istruttori tecnici, 3 istruttori direttivi amministrativi e 3 istruttori direttivi tecnici. L'inchiesta è partita da un esposto partito dall'opposizione che aveva perso le elezioni comunali.


Redazione Independent

 

martedì 09 aprile 2013, 20:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
concorsi
montesilvano
2007
sospiri
cordoma
inchiesta
di florio
sacco
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!