Comunali: il re senza il suo feudo, D'Alfonso perde Manoppello

Il Pd viene beffato anche a Penne: Ciafardini, "Una sconfitta". D'Incecco: "Questi risultati devono far riflettere e aprire una fase di confronto"

Comunali: il re senza il suo feudo, D'Alfonso perde Manoppello

E LUCIANO PERDE MANOPPELLO. Sicuramente la notizia che fa più rumore, nel dopo elezioni amministrative, è la perdita di Manoppello da parte del Pd. Non bisogna infatti dimenticare che stiamo parlando di uno dei feudi del governatore Luciano D'Alfonso. Ma i Dem perdono anche un altro Comune importante del pescarese: Penne, dove il candidato sindaco Ennio Napoletano ha dovuto cedere il passo a Mario Semproni della lista civica Penne Viva. A Manoppello, invece, il nuovo sindaco e' Giorgio De Luca con la lista Uniti Per Manoppello, che ha avuto la meglio sulla lista del Pd capeggiata da Silvia Elena Di Donato.

CIAFARDINI. "Brucia la sconfitta a Penne dove il Pd e il centro sinistra pagano soprattutto difficolta' e polemiche legate alle questioni dell'ospedale, del punto nascita e del lavoro, come il caso Brioni": cosi' Francesca Ciafardini, segretario provinciale del Partito Democratico di Pescara, ha commentato i risultati elettorali. "Il risultato - prosegue - deve far riflettere tutto il gruppo dirigente del Pd in provincia di Pescara, sulla necessita' di ricominciare a lavorare come una squadra. In molti Comuni si confermano i sindaci del Pd e del centrosinistra, come Popoli, Cugnoli, Serramonacesca, Pescosansonesco e Sant'Eufemia a Maiella, ma nelle realta' piu' grandi come Manoppello e Penne paghiamo lo scotto di un voto di opinione fondamentalmente di protesta nei confronti di chi ha amministrato e paghiamo certamente le tante divisioni del gruppo dirigente del Pd".

D'INCECCO. "I risultati delle amministrative nel Pescarese devono far riflettere e aprire una fase di confronto", dichiara l'on. Vittoria D'Incecco. "Da città come Penne, Manoppello e Tocco da Casauria arrivano segnali preoccupanti che richiedono un'attenta analisi". "I risultati finali di questa consultazione - conclude l'On. D'Incecco - consentiranno una riflessione più approfondita, anche in vista del referendum di ottobre".

Redazione Pescara

 

Nota di precisazione

Spettabile redazione di Abruzzo Indipendent, in relazione al vostro articolo "Comunali: il Re senza il suo feudo...", volevamo precisare che a Manoppello le liste candidate alle elezioni erano tre, Uniti per Manoppello la lista vincente, Manoppello  L'AlternAtivA con candidata sindaco Barbara Toppi, e la lista del Pd. I risultati inoltre hanno sancito la lista de L'Alternativa come seconda con 1416 voti, quindi sarebbe corretto specificare che la lista del Pd è arrivata terza. 

Certi di un vostro riscontro, porgiamo i più cordiali saluti
Comitato Cittadino L'Alternativa 


lunedì 06 giugno 2016, 14:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
manoppello
elezioni
comunali
dalfonso
ciafardini
Cerca nel sito