Coltellate tra prostitute

Arrestate tre romene per tentato omicidio e rapina aggravata. Volevano "fare fuori" le belle concorrenti

Coltellate tra prostitute

LITE TRA PROSTITUTE- Nella serata di ieri, due prostitute, ritenute indesiderate concorrenti, sono state aggredite da tre “colleghe” connazionali in maniera ferocissima. Il fatto delittuoso si è verificato, intorno alle ore 22.20, in viale della Riviera a Pescara. Due "lucciole" (C.M.C., 22 anni, e I.G., 24 anni, entrambe di nazionalità romena), mentre erano intente a procurarsi i clienti (nel modo più evidente!), sono state avvicinate da tre connazionali con fare minaccioso. Immediatamente è saturita una rissa perr questioni di territorio, condita da calci, pugni, graffi con le unghia ed una mazza da baseball. Ad un certo punto è spuntato fuori anche un coltello per "intimorire" la concorrenza in maniere eloquente.

LE "LUCCIOLE" ARRESTATE - Sono accusate di tentato omicidio: Loredana Ancuta Pleasa, 21 anni, Daniela Iuliana Vintila, 19 anni, e Mihaela Iuliana Crusoveanu, 21 anni. Le tre donne sono state rintracciate in via Solferino da una pattuglia della Volante. Le tre romene venivano quindi  arrestate e condotte presso il carcere di  Chieti.

Redazione Independent

 

lunedì 28 maggio 2012, 13:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lucciole
pescara
via solferino
romene
concorrenza
carcere
omicidio
accusa
colleghe
abruzzo
viale della riviera
notizie
Cerca nel sito