CityModa. Ranghelli a giudizio

Inchiesta concept store di Spoltore. Il Gup del Tribunale accoglie le richieste del Pm Varone. Processo il 12 luglio

CityModa. Ranghelli a giudizio

INCHIESTA CITY MODA. A GIUDIZIO L'EX SINDACO DI SPOLTORE RANGHELLI. Si svolgerà il prossimo 12 luglio il processo sulla presunta corruzione relativa alla costruzione del concept store "Citymoda" a Santa Teresa di Spoltore. Il Gup del Tribunale di Pescara ha accolto, questa mattina, le richieste del Pm Gennaro Varone che aveva chiesto il giudizio per l'ex sindaco di Spoltore Franco Ranghelli, l'ex presidente del consiglio regionale Marino Roselli e l'imprenditore pugliese Giancarlo Fiore. Il provvedimento coinvolge il consigliere comunale di Pescara Nico LerriIl processo si svolgerà il prossimo 12 luglio.

L'INCHIESTA NATA DALLA CABINA DI REGIA. L'inchiesta CityModa nasce come indagine parallela dalla ben più nota "Cabina di Regia" che ad agosto 20011 portò agli arresti domiciliari l'ex sindaco di Spoltore Franco Ranghelli. Secondo la procura la struttura di proprietà dell'imprenditore pugliese Giancarlo Fiore venne fatta aprire, prima di Natale, senza le dovute prescrizioni. Il fascicolo nelle mani del Pm, consegnato dalla Guardia Forestale di Pescara che ha seguito le indagini, parla di presunti favori e corruzione: un elenco di nominativi di persone da assumere, 5 mila euro versati da Fiore alla manifestazione "Spoltore Ensemble" e buoni sconto nei negozi di abbigliamento del centro commerciale.

Marco Beef

Nota di Redazione

Se ti è piaciuto questo articolo clicca sul banner pubblicitario al suo interno, in questo modo ci permetterai di guadagnare qualche centesimo di euro. Grazie

giovedì 09 maggio 2013, 14:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
processo
citymoda
ranghelli
fiore
cabina di regia
roselli
Cerca nel sito