Città blindata per il Napoli

Sono attesi 6mila tifosi partenopei stasera all'Adriatico. Gara a rischio incidenti, imponente il servizio di sicurezza

Città blindata per il Napoli

PESCARA BLINDATA PER LA GARA CONTRO IL NAPOLI. L'ultimo precedente non è stato dei più confortanti. Il 25 novembre 2006, in occasione della gara del campionato di serie B, la Città di Pescara fu teatro di vera guerriglia urbana. Quel giorno, infatti, si contarono undici feriti, di cui uno in coma per nove giorni, quattro auto bruciate, tra cui una della polizia colpita da una bomba carta, due fermi ed un arresto. Insomma, è noto e stranoto che tra le due tifoserie, entrambe calorosissime, non corra buon sangue. Per queste ragioni oggi è stato disposto un imponente servizio di sicurezza allo scopo di impedire che possano ripetersi fatti come quelli di sei anni fa. Sono attesi dal capoluogo campano circa 6mila tifosi partenopei per sostenere il Napoli di Mazzarri, secondo il classifica nel campionato di Serie A. Tra loro anche gli indimenticati Morgan De Sanctis e Lorenzo Insigne, autore di una stagione magnifica sulle rive dell'Adriatico

CHIUSE STRADE E RISERVA DANNUNZIANA DALLE ORE 16.A partire dalle ore 16 di oggi ci saranno gravi disagi al traffico ed alla mobilità cittadina. La Riserva naturale dannunziana verrà chiusa al pubblico come molte strade di Porta Nuova nella zona adiacente allo stadio Adriatico. Alle 13 comincierà l'istallazione dei betafence tra viale Marconi e via D'Avalos. Le forze in campo che vigileranno sulla sicurezza: 50 agenti della Polizia Municipale, 30 volontari della Protezione Civile, Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza oltre a 300 steward pronti ad intervenire all'esterno e all'interno dello stadio.

Redazione Independent

sabato 27 aprile 2013, 11:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
napoli
incidenti
scontri
notizie
traffico
Cerca nel sito

Identity