Città Sant'Angelo, punto vendita Brico nel mirino dei taccheggiatori

Il direttore Di Loreto annuncia controlli mirati a campione, vigilanza all’interno del negozio e installazione di un sistema antitaccheggio

Città Sant'Angelo, punto vendita Brico nel mirino dei taccheggiatori

La direzione del punto vendita Brico di Città Sant'Angelo ha deciso contro il fenomeno dei furti in maniera più efficace: controlli mirati a campione da parte del personale fuori dall’orario di servizio, la presenza di personale di vigilanza all’interno del negozio e installazione di un sistema antitaccheggio, il tutto rafforzato dalla collaborazione proficua con le forze dell’ ordine, in particolare con i carabinieri di Montesilvano e Città S.Angelo.

L’ultimo furto scoperto grazie alla nuova politica di controlli è quello compiuto da un polacco il quale, dopo aver prelevato di nascosto diverse scatole di batterie, è stato colto sul fatto da alcuni dipendenti: l’uomo, temendo di essere fermato, ha gettato via la refurtiva, ed è scappato in sella ad una bici; il pronto intervento dei militari della stazione angolana, immediatamente allertati dal personale del negozio, ha permesso di individuare e bloccare l’individuo, nei cui confronti è stata poi sporta regolare denuncia per furto.

“Siamo convinti- spiega il direttore di Bricocenter Città S. Angelo Alfonso Di Loreto- che le nuove misure adottate daranno i frutti sperati, anche grazie alle indicazioni e alla disponibilità dei carabinieri: la loro presenza sul territorio ci ha dimostrato, in più occasioni negli ultimi mesi, la grande importanza che riveste l’Arma per la sicurezza dei cittadini. A chi ritiene ancora vantaggioso avventurarsi in nuovi tentativi di furto, ribadiamo il concetto che saremo attenti e vigili.”

Reda Inde

venerdì 08 agosto 2014, 12:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
brico
citt sant\'angelo
direttore
alfonso di loreto
furti
notizie
Cerca nel sito