Cibo per cani senza cereali: cosa si deve sapere?

Esistono diverse diete per i nostri amici di affezione che hanno lo scopo di preservarne la salute da intolleranze alimentari

Cibo per cani senza cereali: cosa si deve sapere?

CIBO PER CANI SENZA CEREALI: COSA É BENE SAPERE? Chi possiede un cane – che sia un alano o un piccolo bastardino – è sempre pronto a cercare per lui il mangime migliore tra quelli presenti in commercio. Tra le proposte che si possono trovare sugli scaffali dei negozi, sempre più spesso si vede la scritta “cibo per cani senza cereali”. 


Che cosa indica questo e perché è buono per il proprio cane?

Alimenti senza cereali e dieta di un cane

Sono diverse le diete per cani dove sono presenti crocchette per cani privi di cereali o alimenti senza glutine. Anche se può sembrare una cosa atipica da leggere, a seconda della dieta che il proprio animale segue può essere richiesto nutrirlo con una serie di alimenti poveri o privi di cereali. Negli ultimi anni, sono sempre di più i cani che con l’avanzare dell’età si ritrovano ad essere intolleranti a uno o più alimenti. I cereali sono tra i più comuni.

Il cibo che espone la scritta “senza cereali”, tra i suoi ingredienti non vede presenti grano, segale, orzo, avena, mais, sorgo, sorgo, miglio o riso. La mancanza di questi ingredienti, è bene chiarire, non preclude la bontà, il sapore e l’apporto di vitamine e sali minerali che il cibo offre.
In molti casi, al posto dei cereali sono presenti una serie di verdure che permette all’animale di consumare un pasto completo e dal gusto davvero sfizioso.

Tuttavia, visto che gli alimenti senza cereali vedono utilizzare anche le patate tra i loro ingredienti, è bene controllare che il proprio cane non sia allergico ai carboidrati o che la sua vieta li vieti. I carboidrati, alla pari della carne e del pesce, sono elementi molto importanti nella dieta di un cane. Ingredienti, che gli permettono di avere la giusta energia per essere attivo e vivace tutto il giorno.

Perché eliminare i cereali dalla dieta di un cane?

I cereali non sono un alimento dannoso per i cani, ma in molti casi sono alimenti che possono rendere più lenta e complicata la digestione del nostro amico a quattro zampe. Nei casi più gravi, si presentano con più facilità in un’età avanzata del cane, si può arrivare a una intolleranza che crea diversi problemi. Prurito nei casi più lievi, per arrivare fino al rigetto o alla perdita di peso nei casi più gravi.

Quando si sceglie di acquistare un cibo senza cereali per il proprio cane – Carnilove e Brit Care sono tra i marchi più noti – gli si offre la possibilità di nutrirsi nel migliore dei modi e con gusto. Quindi, questa soluzione è ideale anche per i cani più esigenti e che fanno fatica a cambiare cibo.

I vantaggi di seguire una dieta povera di cereali, ha dalla sua una serie di notevoli vantaggi. Il primo da prendere in considerazione, è che si vedrò aumentare la loro vitalità e qualità di vita. 

Ci sono delle controindicazioni nei mangimi senza cereali?

No, non ci sono controindicazioni. Questi alimenti, che sono ipoallergenici e contengono solo una proteina animale per tipologia di cibo, non presentano aromi o conservanti di origine chimica. Sotto tutti i punti di vista, si possono ritenere un alimento completo, una volta che sono integrati in una dieta equilibrata e conforme alle esigenze del cane.

Se il proprio animale soffre di allergie o ha problemi di digestione, oppure è sano ma gli si vuole fornire un alimento più digeribile, la scelta di crocchette senza cereali è sicuramente una delle migliori.


Redazione Independent

domenica 23 agosto 2020, 12:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cibo
cani
senza cereali
cosa
sapere
intolleranze
crocchette
Cerca nel sito