Cialente lascia L'Aquila: «Me ne vado, basta così»

Scoop del Fatto Quotidiano. Il medico aquilano abbandona per i veleni dell'inchiesta Do Ut Des

Cialente lascia L'Aquila: «Me ne vado, basta così»

SCOOP DEL FATTO QUOTIDIANO. MASSIMO CIALENTE SI E' DIMESSO. Il sindaco più famoso del mondo Massimo Cialente, eletto due volte di fila primo cittadino del Capoluogo d'Abruzzo, lascia l'incarico per lo scandalo "Do Ut Des", un presunto giro di mazzette che ha coinvolto il suo vice sindaco Roberto Riga.

«Me ne vado, è giusto così». Queste le parole del primo cittadino di L'Aquila rivelate a Il Fatto quotidiano«Ce l’avete fatta - si legge nell'articolo che porta la firma di Chiara Paolin -  me ne vado per un avviso di garanzia mandato nemmeno a me, ma al mio vice. Pago io per tutti, non è possibile continuare in questo modo. Ogni giorno accuse, sospetti, indagini. Roba che non mi ha mai scalfito, eppure sono io a metterci la faccia, perché tutti mi hanno lasciato solo tra gli interessi di chi vuole far soldi col terremoto e la politica di Roma che non si decide a prendere misure serie per far rivivere L’Aquila. Allora basta, vado via»

 

 

Arriverà, quindi, a L'Aquila l'ennesimo commissario che dovrà gestire l'ordinaria amministrazione fino alle nuove elezioni, forse previste già per l'Election Day del 25 maggio, insieme alle Europee e Regionali.

 Marco Le Boeuf

sabato 11 gennaio 2014, 18:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cialente
scandalo
l'aquila
mazzetta
terremoto
sindaco
chiara paolin
fatto quotidiano
Cerca nel sito