Santo Christian e Ultra Weiss

Le pagelle (Romanzo) sul miracolo all'Isarenas. Terlizzi segna e para, Weiss mette il turbo. Ora tocca alla Lazio

Santo Christian e Ultra Weiss

Perin 7,5. Ci saremmo aspettati la conferma del "Pellizza". Poco dopo l'abbiamo visto (Perin) svolazzare: prima su Sau, poi Pinilla e Ibarbo allora capisci che la domenica puoi stare tranquillo e lanciare la monetina. Un mostro!

Zanon 6,5. Alza spesso il gomito ma non nel senso di Weiss. Lui non beve ma 'sgomitazza' che è una bellezza. Il colombiano lo supera spesso in velocità perchè non lo anticipa. Ma dà comunque il massimo. Questo è lui: piaccia o no!

Terlizzi 7,5. "Il Gigante Buono" non è Pirlo. Però si ricorda cosa ha fatto il "professore" contro la sua Roma. Lo imita e buca Agazzi. Finita qui? No, para pure un gol fatto con il suo capoccione miracoloso. Il rigore c'era, ma chi se ne importa!

Bocchetti 7. Antonio, però! E chi se lo aspettava un giocatore così cresciuto? Duella con Pinilla, pessimo cliente, e non sfigura affatto. Sfiora pure il gol in A su un'ottima incocciata. Bravo Stroppa a metterlo lì. Rivelazione.

Balzano 6. Spinge poco, difende a volte e si propone senza convinzione. Complessivamente non demerita nemmeno lui all'Isarenas ma è uno sbiadito ricordo del galoppatore dell'anno passato. E' timido? Stanco? Chi fatt'?

Nielsen 7. Matti, prezioso come il Gpl o il metano, è l'energia pulita di Mister Stroppa. Corre, si propone, raddoppia, mena "Gambadilegno" o "Piededistagno" è tutto questo ed ancora di più. Mettiamo il suo dna nella banca genetica di Zurigo. Eroe.

Colucci 6,5. Giuseppe è il nome che devi dare ad un figlio se vuoi che ti venga "buono". E lui buono lo è nel senso che ce la mette tutta per dare "amore" a questo pazzo pazzo Delfino. (72' Blasi 6. Manuel se sta bene è un giocatore importante. Ovviamente è entrato per acquisire quella condizione che ora non c'è)

Cascione 7. E' uno che in campo ti dice sempre cosa fare, indicandoti la via, con le sue leve da giraffa. Ma è un pastore (abruzzese) ed i compagni, giustamente, lo cercano nei momenti di dubbio e/o difficoltà. Come quel motivetto "Personalità, personalità ...!"

Caprari 6. Gianluca si muove ma non punge. Il "peso specifico" del 19enne romano si sente eccome: solo 1,67 cm per pochi chili. Ma tecnicamente non si discute ed ha anche un discreto fiuto del gol. Fiducia!

Quintero 6. "Bum Bum" non convince del tutto. Forse troppa responsabilità oppure non gli piaceva la cura Naingollan. (42' Weiss 7,5. UltraWeiss è la medicina contro l'inferitilità sotto rete. Mette al sicuro il risultato con un'altra perla delle sue. Merita un week end a Monaco  ma solo dopo aver schiantato la Lazio. Top!)

Vukusic 6,5. Si muove da pazzi, lavora per la squadra e, benchè lasciato solo, tiene in apprensione l'intero reparto difensivo all'Isarenas. Il suo primo gol con la maglia del Delfino arriverà presto. E' scritto! (67' Abbruscato 6. Elvis mette in campo i suoi muscoli ed il suo fisico.)

Stroppa 7,5. Giovannino ha un talismano segreto che non vi vogliamo svelare. A cagliari azzecca tutte le mosse: Perin, il cambio Quntero/Weiss, i raddoppi su Ibarbo e la scelta di impostare la partita sulle ripartenze. Mica male! 

 

..... e la prossima in casa (7 ottobre) arriva la Lazio: per molti l'unica partita che conta!

Romanzo

domenica 30 settembre 2012, 15:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
cagliari
pagelle
stroppa
perin
voto
quintero
vukusic
weiss
lazio
partita
notizie
ibarbo
pinilla
naingollan
Cerca nel sito

Identity