Chieti, paura in via De Turre per un incendio

Il rogo si è verificato nel tardo pomeriggio di ieri, quando dalle caditoie di raccolta delle acque bianche è stato notato provenire un denso fumo

Chieti, paura in via De Turre per un incendio

CHIETI, INCENDIO IN VIA DE TURRE. In relazione a quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in via De Turre a Chieti, dove dalle caditoie di raccolta delle acque bianche è stato notato provenire un denso fumo – situazione che ha determinato un giusto allarme e l’intervento degli operatori del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco – l’Assessore comunale ai Lavori Pubblici, Mario Colantonio, ha diffuso un comunicato in cui fa alcune precisazioni, spiegando che al momento i danni subiti non sono quantificabili in quanto sarà necessaria una videoispezione lungo l’intera condotta.

LA NOTA DI MARIO COLANTONIO. “Gli operatori della reperibilità del Comune di Chieti, coordinati dal Geometra Pignetti, così come gli stessi Vigili del Fuoco, hanno potuto constatare che l’incendio è stato appiccato, presumibilmente con un cumulo di legname, su una porzione di terreno posta sulla destra di via Majella dove è posizionata una vasca di raccordo delle acque bianche provenienti da una conduttura che si ricollega allo scarico naturale di Fosso Pila. Il fuoco acceso da soggetti sui quali saranno attivati i dovuti accertamenti, ha causato un innesto di fiamma a danno della conduttura in Pvc che si immette nel detto pozzetto in quanto le fiamme sicuramente si sono immesse all’interno dei manufatti. Conseguentemente si è generato un effetto “camino”. In sostanza i fumi derivanti dalle fiamme nella parte finale sono stati letteralmente aspirati dalla tubazione delle acque bianche posta lungo il tracciato di via De Turre provocando l’effetto del fumo che fuoriusciva dalle griglie; qualcuno, accortosi del danno che si stava producendo, ha cercato di coprire il tutto con un cumulo di terra, occultando di fatto il punto di innesto delle fiamme che è stato possibile rilevare questa mattina con ulteriore sopralluogo. Già da lunedì gli Uffici tecnici, accertata la titolarità dei terreni interessati e verificate le cause unitamente agli esperti dei vigili del fuoco intervenuti, provvederanno a eseguire le necessarie denunce di danno e le conseguenti richieste risarcitorie”.

Il corriere teatino

sabato 17 gennaio 2015, 13:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
incendi
colantonio
roghi
cronaca
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?