Chiesti sette anni e mezzo di carcere per l'ex tesoriere di Rutelli

L'accusa del Pm per Luigi Lusi è associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita e calunnia

Chiesti sette anni e mezzo di carcere per l'ex tesoriere di Rutelli

CHIESTI SETTE ANNI E MEZZO DI CARCERE PER LUIGI LUSI. Il pm Stefano Pesci ha chiesto la con condanna a sette anni e mezzo di reclusione, oltre all'interdizione perpetua dai pubblici uffici, per Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, accusato di aver sottratto circa 25 milioni di euro dalle casse del partito.

Luisi, secondo la procura di Roma, è responsabile dell'accusa di associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita e calunnia.

Chiesti tre anni di reclusione, con interdizione per cinque anni dai pubblici uffici, e due anni e due mesi nei confronti dei commercialisti Mario Montecchia e Giovanni Sebastio mentre per la segretaria di Lusi, Diana Ferri, il pm ha chiesto l'assoluzione perchè "il fatto non sussiste".

La procura ha, infine, chiesto al tribunale di confiscare beni fino alla concorrenza di 25 milioni di euro che si ritiene sia la somma provata frutto della sottrazione.

Redazione Independent

venerdì 07 febbraio 2014, 19:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
luigi lusi
tesoriere
margherita
rutelli
rimborsi
elettorali
fondi
Cerca nel sito