Centrosinistra senza candidato. Di Berardino rinuncia alla corsa

Dopo l'annuncio della Ciafardini il 47enne manager di Legacoop ha deciso di rinunciare alla candidatura. Tocca ancora a Di Mattia

Centrosinistra senza candidato. Di Berardino rinuncia alla corsa

CENTROSINISTRA NEL CAOS A MONTESILVANO. DI BERARDINO RINUNCIA ALLA CANDIDATURA. Antonio Di Berardino, 47 anni, dirigente della Legacoop, ha rinunciato dopo una notte di riflessione alla candidatura a sindaco di Montesilvano per la coalizione di centrosinistra.

La segretaria provinciale del Partito Democratico Francesca Ciafardini aveva caldeggiato la sua candidatura. "Il Pd - aveva annunciato - chiede a tutti i partiti e alle forze già alleate di convergere sulla candidatura di Antonio Di Berardino" ma, dopo un iniziale convergenza, compreso il passo indietro dell'ex sindaco Attilio Di Mattia, c'è stato il gran rifiuto.

A questo punto tornano in campo sia Lino Riggero che lo stesso Di Mattia che, poco fa, ha annullato la conferenza stampa per fare luce su quanto accaduto nell'ultima settimana.

Manca poco più di un mese all'appuntamento elettorale del 25 maggio e il centrosinistra non ha ancora iniziato la campagna elettorale. Dunque, la sfida per la conquista del potere nella quinta città d'Abruzzo (per numero di abitanti) sarà verosimilmente riservata al MoVimento 5 Stelle ed a Francesco Maragno (FI, Ncd, Udc, Fratelli d'Italia, civiche). 

Redazione Independent 

sabato 19 aprile 2014, 15:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
antonio di berardino
conferenza stampa
sindaco
candidato
montesilvano
lega coop
Cerca nel sito

Identity