Centrale Snam, proposta una soluzione alternativa

L'assessore all'ambiente, Mario Mazzocca, ha parlato di "una nuova disposizione normativa" a margine della seduta del consiglio regionale

Centrale Snam, proposta una soluzione alternativa

UNA SOLUZIONE ALTERNATIVA. "Una nuova disposizione normativa che va verso la ricerca di una soluzione alternativa per l'allocazione della centrale Snam di Sulmona". E' il commento dell'assessore all'Ambiente Mario Mazzocca, ieri a margine della seduta del consiglio regionale.

Seguendo il solco di quanto operato dalla regione Puglia per il gasdotto Trans-Adriatico (conosciuto con l'acronimo inglese di Tap) il consiglio regionale ha votato, infatti, un emendamento alla L.R. del 28 aprile 2014 n.26 (disposizioni regionali per il coordinamento della pianificazione paesaggistica con gli altri strumenti di pianificazione) e all'art. 14 della L.R. n.96/96, con il quale s'individua il termine di sei mesi per superare l'intesa negata tra Regione e Governo.

In sostanza, sulle opere per le quali e' stata negata l'intesa, la legge prevede che la soluzione individuata venga valutata e comparata entro sei mesi, di concerto con gli organi statali competenti e in ottemperanza al principio di leale collaborazione, con soluzioni alternative elaborate dalla Regione al fine di individuare una proposta che accolga le ragioni alla base della negazione e che abbia minore impatto ambientale e il piu' basso impatto sismico. L'emendamento e' stato presentato dall'assessore Mazzocca, integrato dal consigliere Ranieri del Movimento 5 Stelle e sottoscritto anche dal consigliere Sospiri (Forza Italia).

La sentinella ambientale

mercoledì 29 ottobre 2014, 07:10

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
snam
centrale
sulmona
gasdotto
mazzocca
consiglio
regionale
ambiente
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!