Cede "Coca", operaio nei guai

Mosciano Sant'Angelo - Un 43enne denunciato per spaccio di stupefacenti. Aveva passato una dose ad un tossicodipendente

Cede "Coca", operaio nei guai

CEDE "COCA", OPERAIO NEI GUAI -  I Carabinieri della Stazione di Mosciano Sant’Angelo agli ordini del Maresciallo Aiutante Paolo Gentile, nella tarda serata di ieri 12 giugno 2012 hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente Gianfranco PIgliacampo, operaio 43enne del luogo, incensurato.

PERQUISIZIONE DOMICILIARE - Il giovane è stato sorpreso mentre cedeva una dose di sostanza stupefacente (“cocaina”), ad un giovane tossicodipendente del luogo, che sarà segnalato alla Prefettura di Teramo per uso personale di stupefacenti. La successiva perquisizione domiciliare nell’abitazione del Pigliacampo, ha consentito di recuperare altre tre dosi della stessa sostanza, per un peso complessivo di 3 grammi, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. L’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza della Stazione di Mosciano in attesa dell’udienza di convalida fissata per la giornata odierna.

Redazione Independent

mercoledì 13 giugno 2012, 10:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
mosciano sant'angelo
cocaina
droga
pigliacampo gianfranco
operaio
tossicodipendente
cessione
maresciallo
carabinieri
paolo gentile
Cerca nel sito

Identity