Cavidotto Pescara-Tivat, via i lavori sulla battigia di Porta Nuova

Oggi, nei pressi della foce di Fosso Vallelunga, verrà allestito il cantiere propedeutico ai lavori legati al progetto di collegamento Italia-Montenegro

Cavidotto Pescara-Tivat, via i lavori sulla battigia di Porta Nuova

PESCARA-TIVAT, IL CANTIERE. Oggi, nei pressi della foce di Fosso Vallelunga a Pescara, verrà allestito il cantiere preparatorio e propedeutico ai lavori legati al progetto di collegamento HVDC Italia-Montenegro denominato “Mon.Ita”. Queste lavorazioni sono state commissionate dalla società Terna Rete Italia, a seguito di un decreto interministeriale che autorizza tutte le operazioni in atto e finalizzate alla realizzazione dell’elettrodotto Italia-Montenegro e che a fine lavori, si legge in una nota del Comune di Pescara, consentirà "il ripristino dello stato originale dei luoghi senza l’impatto di alcuna infrastruttura".

 

QUEI LAVORI SUL CAVIDOTTO. Nello specifico, i lavori previsti riguardano la predisposizione delle tubazioni che ospiteranno i cavi (cavidotto) solo direzione mare a una profondità minima di 3 metri dal livello del terreno, avranno una durata di circa 90 giorni. Le opere di cui sopra verranno realizzate da ditte specializzate che procederanno senza l’esecuzione di scavi nella battigia, ma attraverso un sistema di perforazione teleguidata (spingimento di tubi nel sottosuolo). Per quanto riguarda le opere a terra, si è in attesa della trasmissione da parte di Terna del progetto esecutivo.

 

IL COMITATO. E sempre questa mattina, sulla spiaggia libera di Vallelunga alle ore 9.45, il Comitato che si oppone al progetto incontrerà la stampa per rivendicare il diritto alla salute e all'autodeterminazione del territorio. Saranno presenti associazioni, residenti e imprenditori.

 

La sentinella ambientale

martedì 20 gennaio 2015, 07:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cavidotto
terna
pescara
tivat
ambiente
cantieri
lavori
Cerca nel sito