Casalincontrada "riciclone"

Il Comune premiato nell’ambito del workshop sulla raccolta differenziata “Riciclabruzzo”. Il sindaco: obiettivo 70%

Casalincontrada "riciclone"

CASALINCONTRADA. "RICICLONE" D'ABRUZZO. Un premio alle amministrazioni comunali e ai cittadini che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti. Con queste motivazioni, anche il Comune di Casalincontrada riceve il singolare riconoscimento nell’ambito della sesta edizione dell’iniziativa “Riciclabruzzo” promossa da Legambiente, meritando l’appellativo di Comune “Riciclone” d’Abruzzo. Il premio sarà consegnato al primo cittadino Concetta Di Luzio, domani nell’ambito del Workshop informativo su raccolta differenziata, indici di buona gestione e green economy, promosso da Regione Abruzzo e Legambiente, in programma a partire dalle ore 9.30 c/o la sala Convegni dell’Aeroporto d’Abruzzo. Dopo i saluti di apertura dell’Assessore regionale all’ambiente Mauro di Dalmazio, seguiranno le relazioni di esperti del settore e, quindi, la premiazione dei comuni “Ricicloni” d’Abruzzo. “Voglio esprimere il mio ringraziamento alla popolazione casalese – ha sensibilmente sottolineato il sindaco di Casalincontrada Concetta Di Luzio - perché questo significativo premio è il risultato non solo della politica portata avanti dalla nostra amministrazione comunale, ma soprattutto del comportamento responsabile e coerente dei cittadini, adottato nell’effettuare la raccolta differenziata”. 

OBIETTIVO 70%. Il punto sugli obiettivi raggiunti in materia di raccolta porta a porta e riciclo nel comune casalese,  evidenzia, infatti, un incremento del volume di raccolta differenziata, che oggi si attesta al 70%. “Un dato significativo – ha detto il primo cittadino - che  non rappresenta assolutamente un punto di arrivo, ma che anzi ci invoglia a fare sempre meglio, cercando di rendere sempre più efficiente il sistema. L’obiettivo primario della nostra politica di gestione è non solo quello di migliorare la raccolta porta a porta, con progetti innovativi sui quali stiamo già lavorando, ma soprattutto quello di abbassare i costi di gestione dello smaltimento dei rifiuti,  a vantaggio del bilancio comunale e delle tasche dei cittadini stessi”, facendo del riciclo non solo una necessità ambientale, ma anche economica”. A questo proposito, sono già in programma una serie di incontri volti a far conoscere ai cittadini il progetto di “compostaggio domestico”, in linea con la normativa nazionale ed europea, che prevede per legge, non solo una diminuzione dei rifiuti organici da smaltire, ma un conseguente sconto della Tarsu ai cittadini più “virtuosi” che aderiscono al progetto

Redazione Independent

venerdì 23 novembre 2012, 18:15

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
casalincontrada
comune
riciclone
abruzzo
compostaggio
premio
Cerca nel sito