"Caporalato", inchiesta sullo sfruttamento al lavoro. Sequestri anche in Abruzzo

Secondo l'accusa l'organizzazione procedeva all'illecita intermediazione approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori. Nel mirino 40 cooperative riconducibili al sistema

"Caporalato", inchiesta sullo sfruttamento al lavoro. Sequestri anche in Abruzzo

SFRUTTAMENTO DELLA MANODOPERA. GRF SEQUESTRA BENI MOBILI E IMMOBILI PER 14 MILIONI DI EURO. La Guardia di Finanza di Pavia sta eseguendo 12 arresti per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, all'intermediazione illecita di manodopera e allo sfruttamento del lavoro, approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori. Le indagini (svolte nell'area logistica di Stradella) hanno rivelato un sistema basato su oltre 40 cooperative che erano riconducibili al "dominus" dell'organizzazione. Era lui che stabiliva quali lavoratori potevano lavorare, quali dovevano essere allontanati, quali dovevano essere usati per turni e incarichi particolarmente gravosi. Il gip ha anche disposto il sequestro di beni mobili e immobili per oltre 14 milioni che verranno eseguiti a Milano, Torino, Bergamo, Brescia, Lodi, Pescara, Aosta, Genova, Catanzaro, Latina, Palermo, Roma e Napoli.

Redazione Independent

venerdì 27 luglio 2018, 16:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lavoro
sfruttamento
caporalato
inchiesta
pavia
sequestri
Cerca nel sito