Calcioscommesse. Il Teramo rischia la retrocessione in Serie D

La procura federale dovrà decidere se coinvolgere il club abruzzese per responsabilità diretta o oggettiva. A breve le decisioni della procura federele

Calcioscommesse. Il Teramo rischia la retrocessione in Serie D

IL TERAMO RISCHIA GROSSO, ANCHE LA RETROCESSIONE IN SERIE D. Nelle ultime ore stanno circolando voci sempre piu' insistenti sull'imminente decisione della Procura Federale in merito alle responsabilità individuate nell'abito dell'inchiesta Dirty Soccer sul calcio scommesse.

Il nodo da sciogliere è abbastanza chiaro: capire se ci sia stato un coinvolgimento diretto dei presidenti Luciano Campitelli e Aldo Dellepiane nella vicenda della presunta combine nella partita disputata tra il Teramo e il Savona e vinta 2 a 0 dagli abruzzesi. In caso di riconoscimento di responsabilità diretta allora, da regolamento, è prevista anche la retrocessione in Serie D mentre nel caso di responsabilità oggettiva si rischia una penalizzazione.

La richiesta relativa alla responsabilità oggettiva invece nasce invece dai presunti illeciti contestati al consulente di mercato biancoblu Marco Barghigiani e al ds biancorosso Marcello Di Giuseppe oltre ad alcune intercettazioni. 

Adesso tocchera all'avvocato Eduardo Chiacchio, legale del club biancorosso, giocare la partita piu' difficile: quella del processo sportivo.

"Oggi la B gli altri non la devono piu' aspettare perche' la B e' nostra e la terremo stretta, non solo come societa' ma come citta' e come territorio perche' nessuno ce la potra' togliere". Queste le parole del numero uno del sodalzio biancorosso a margine della conferenza stampa del primo giorno di ritiro della squadra a Rivisondoli.

Redazione Independent

mercoledì 22 luglio 2015, 09:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
inchiesta
dirty soccer
teramo
scommesse
savona
retrocessione
Cerca nel sito