Bufera sul Gran Sasso, soccorritori bloccati a 2.500 metri

Il personale specializzato stava tentando di raggiungere la zona della Conca degli invalidi-Valle dei ginepri, dove sono morti due giovani

Bufera sul Gran Sasso, soccorritori bloccati a 2.500 metri

BLOCCATI SUL GRAN SASSO. Una decina di soccorritori del Centro nazionale soccorso alpino e speleologico dell'Abruzzo si trova bloccata sul Gran Sasso a 2.500 metri di quota a causa dell'imperversare di una bufera. Il personale specializzato stava tentando di raggiungere a piedi la zona della Conca degli invalidi-Valle dei ginepri, dove venerdi' scorso sono precipitati e deceduti due giovani militari pugliesi effettivi al IX Reggimento alpini di stanza a L'Aquila.

NON CORRONO PERICOLI. I soccorritori del Cnsas non corrono comunque alcun pericolo, essendo equipaggiati anche per bivaccare. Al momento attendono che la bufera si plachi o per tentare il recupero delle salme, gia' assicurate a terra con delle barelle, o per tornare al campo base istituito a Prati di Tivo. A disposizione ci sono due elicotteri, uno del 118 e l'altro della Forestale, pronti a decollare non appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno.

Redazione IN

lunedì 17 novembre 2014, 23:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cronaca
teramo
gran
sasso
soccorritori
montagna
Cerca nel sito