Brucia Smart per vendetta

Roseto. Per gli inquirenti è un atto intimidatorio verso Claudio Patacca, 37 anni, arrestato il 16 novembre

Brucia Smart per vendetta

ROSETO. BUCIA UNA SMART: E' UNA VENDETTA.  Alle due di notte circa per cause in corso di accertamento, ma di verosimile natura dolosa, è andata completamente distrutta una SMART regolarmente parcheggiata in Via Latini, a Roseto degli Abruzzi, e di proprietà di un nome noto alla giustizia: Claudio Patacca.

LA PISTA DEGLI INQUIRENTI. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione ed una squadra dei Vigili del Fuoco di Roseto che hanno domato le fiamme. La macchina, completamente distrutta, è di proprietà di Claudio Patacca, 37enne del luogo, già noto per fatti di giustizia, tratto in arresto il 16 novembre scorso, in seguito all'aggressione di Emanuele Zanna, avvenuta il 31 agosto 2012, finito in ospedale con lesioni gravissime. Per gli inquirenti i due episodi non sarebbero estranei. «E’ comunque un episodio da stigmatizzare - hannod etto i carabinieri che indagano sul caso - perché bisogna avere fiducia nella giustizia che saprà agire nel migliore dei modi»

Redazione Independent

sabato 24 novembre 2012, 12:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
roseto
claudio patacca
emanuele zanna
arresto
aggressione
31 agosto
notizie
smart
via latini
Cerca nel sito

Identity