Borsellino e l'Agenda Rossa

Ogni anno è assegnato alle personalità promotrici della cultura della legalità.

Borsellino e l'Agenda Rossa

IL RICORDO - Alle 16.58 del 19 luglio 1992, un’autobomba piazzata in via Mariano D'Amelio a Palermo, strazio i corpi del giudice Paolo Borsellino e dei cinque agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina, Claudio Traina ed Emanuela Loi, prima donna in Italia a svolgere questo tipo di servizio. L'unico sopravvissuto fu Antonio Vullo. Il 2012 segna pertanto il XX anniversario della "strage di via D'Amelio"; uno dei capitoli più bui della storia d’Italia, per il quale non s'è ancora ottenuta una verità processuale.

L'ESEMPIO E IL PREMIO - Alle personalità che, nell'ambito della loro attività sociale e lavorativa, si fanno quotidianamente promotrici della cultura della Legalità, salvaguardando i diritti sanciti dalla Costituzione e incarnando i valori di etica e pulizia morale, distintivi della figura di Paolo Borsellino; ogni anno è assegnato il Premio nazionale “Agenda Rossa", promosso dalla Consulta Provinciale degli Studenti di Chieti, a cura delle associazioni “Chieti Resiste, “Chieti nuova 3 febbraio”, “Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie, e con il sostegno dell’amministrazione comunale di Chieti. Il premio ha come simbolo l'agenda sulla quale il giudice Borsellino annotava i suoi preziosi appunti e misteriosamente scomparsa nell’immediatezza dell’attentato. In questi anni hanno ricevuto il riconoscimento alcune tra le personalità più importanti nel panorama nazionale del contrasto alla criminalità organizzata; alle quali vanno aggiunti i tanti esponenti del mondo della Cultura, della Musica, dell’Imprenditoria e dell’Informazione; che hanno contribuito a regalare ulteriore lustro all’evento.

AGENDA ROSSA EDIZIONE 2012 - L’edizione 2012 del Premio nazionale “Agenda Rossa” sarà presentata con una conferenza stampa il prossimo venerdì 16 marzo, alle ore 11 circa, presso l’ufficio del Sindaco nell’aula Consiliare del Comune di Chieti. Saranno presenti il Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Chieti, i rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Provinciale, quelli delle associazioni e il Sindaco di Chieti, Dott. Umberto Di Primio. Tra gli ospiti, oltre a Salvatore Borsellino, parteciperanno il Sindaco di Rosarno (RC), Avv. Elisabetta Tripodi; Manuel Agnelli e Giorgio Prette della storica band indie rock Afterhours, il Dott. Giovanni Conzo della DDA di Napoli e altri, che saranno resi noti nel corso della conferenza stampa. La cerimonia di premiazione sarà trasmessa in diretta streaming sul sito www.19luglio1992.com e sarà anticipata, sabato 17 marzo alle ore 21, da “La Scelta”, spettacolo teatrale di Marco Cortesi e Mara Moschini, presso il Teatro Auditorium “Supercinema” di Chieti, a partire dalle ore 21. Per concludere, mercoledì 21 marzo, presso l’Auditorium delle Scuole Medie “G.Chiarini di Chieti”, si celebrerà la “Giornata della Memoria delle vittime di mafia”. La presente vale anche come invito per gli organi di stampa e le emittenti radiotelevisive locali. L’associazione “Chieti Resiste” intende dedicare il lavoro svolto per organizzare la manifestazione, al CSV – Centro Servizi Volontariato Chieti, ai giornalisti precari abruzzesi (in special modo alla redazione del sito Primadanoi.it e alla comunità 5euronetti), ai bulli e loro vittime.

Redazione Independent

venerdì 09 marzo 2012, 18:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
paolo borsellino
premio
agenda rossa
19 luglio 1992
via d'amelio
chieti
di primio
notizie
Cerca nel sito