Bls. Ancora Ko

Brucia la sconfitta sul parquet di Matera arrivata nel finale: il match finisce 60-60.

Bls. Ancora Ko

BLS. ALTRO KO NEL FINALE. La BLS si batte alla pari con la seconda in classifica, ma nel finale il fattore campo si fa sentire: 69-60 La seconda trasferta consecutiva della BLS Chieti lascia ancora l’amaro in bocca ai biancorossi, che si arrendono 69-60 in casa della Bawer Matera al termine di un confronto ricco di errori, ma combattuto fino agli ultimi istanti. Benedetto schiera il consueto quintetto, mentre Sorgentone conferma Micevic al posto di Gatti, rimasto a Chieti per curare l’infortunio muscolare.

LA GARA. L’ottima partenza di Diomede consente alle Furie di condurre per quasi tutto il primo quarto, nel quale la Bawer ricorre spesso alla zona con buoni risultati, nonostante Micevic ne punisca un paio di volte i punti deboli. Un contropiede di Vico vale il sorpasso lucano sul 22-20 a fine quarto. Matera prende il primo vantaggio consistente sul +8 con un paio di triple, e amministra con pressing e zona. Gialloreto e compagni tirano bene da tre, ma i biancorossi vanno poco e male in area, non riuscendo a concretizzare il buon lavoro fatto nella propria metà campo. Si torna negli spogliatoi sul 37-71, punteggio tutto sommato non negativo considerato il -7 a rimbalzo, i soli 2 liberi tirati ed il 30% nel tiro da due. Un gioco da tre di Micevic ridà fiducia alle Furie, che proseguono nella buona serata al tiro da fuori fino al -2 firmato da Rajola. Si continua però a sbagliare l’impossibile da sotto, e mentre Rezzano fa male dalla distanza il PalaSassi si infiamma, e comincia una lunga sequenza di fischi penalizzanti per gli ospiti, che caricano di falli Micevic, Diomede, Rajola e Raschi. La retroguardia teatina in ogni caso resiste: 51-45 a fine terzo periodo. Un ottimo Diomede riporta più volte ad un solo possesso la BLS, che mostra di non tremare anche quando il clima diventa ancora più acceso. Nella fase decisiva Matera si giova dei falli in serie (due dei quali giudicati incredibilmente antisportivi) sanzionati ai biancorossi, che in pochi minuti si ritrovano a -9. Vico e Samoggia tagliano le gambe ai ragazzi di Sorgentone, che in un disperato tentativo rientrano nel finale dal -12 al possibile -5, fallito a un minuto dalla fine da Diomede, comunque migliore in campo fra i biancorossi. Finisce 69-60, giovedì si torna finalmente al PalaLeombroni per affrontare Perugia, con la speranza che il fattore campo dia una mano a muovere la classifica.

TABELLINO.

Bawer Matera – BLS Chieti 69-60 (22-20; 37-31; 51-45)

Bawer Matera: Cantone 12, Vico 12, Vitale 2, Rezzano 22, Iannuzzi 10; Giuffrida ne, Cozzoli, Samoggia 10, Smorto ne, Grappasonni 1. All. Benedetto.

BLS Chieti: Rajola 4, Diomede 21, Raschi 5, Micevic 12, Rossi 4; Gialloreto 9, Severini, Bolletta 5, Mastroianni ne, Spera. All. Sorgentone. Rimbalzi: Matera 40 (Iannuzzi 10), Chieti 26 (Rossi 13). Assist: Matera 9 (Vico 5), Chieti 8 (Rajola 3).



Redazione Independent

domenica 03 marzo 2013, 20:41

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
furie rosse
basket
chieti
marera
rajola
micevic
Cerca nel sito