Blitz nelle piazze. Sequestrati tre etti di droga

Carabinieri scatenati contro gli stupefacenti. Arrestata coppia di pregiudicati ed un 22enne con precedenti per rapina

Blitz nelle piazze. Sequestrati tre etti di droga

BLITZ DEI CARABINIERI A RANCITELLI E SAN DONATO: ARRESTATI TRE SPACCIATORI. Tre arresti e tre etti di stupefacenti sequestrati: questo il bilancio dell’operazione di polizia che si è svolta tra la serata di ieri e la mattinata odierna e che ha visto protagonisti il Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara e la Stazione di Pescara Principale. A finire in manette per primi ieri sera Avni Pervizi, ventinovenne albanese, e Virgilia Spinelli, ventisettenne pescarese, entrambi pluripregiudicati per reati di furto e spaccio di stupefacenti, due personaggi ben noti ai militari i quali si erano messi sulle loro tracce da giorni. Intorno alle ore 18.00 i militari del Nucleo Operativo hanno intercettato i coniugi a bordo della loro autovettura; da una prima perquisizione non è emerso stupefacente, ma le operazioni di ricerca sono state estese all’abitazione della coppia, residente in una casa popolare di via Rigopiano, all’interno della quale, nascosta in cucina, i militari rinvenivano una confezione in cellophane contenete 40 grammi di eroina, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Ulteriori 25 grammi di eroina sono stati trovati addosso alla Spinelli, la quale messa alle strette ha consegnato spontaneamente lo stupefacente celato sulla persona.

ARRESTATO 22ENNE CON PRECEDENTI PER RAPINA. Nelle prime della mattinata, invece, sono stati i militari della Stazione di Pescara Principale trarre in arresto Emanuele Michelucci, ventiduenne pescarese, con precedenti per spaccio e rapina, trovato in possesso presso la propria abitazione, in zona San Donato, di due buste di marijuana, per un totale di 230 grammi, celate all’interno del cuscino e, anche in questo caso, di un bilancino di precisione usato per il confezionamento delle dosi.

«I tre arresti - si legge nella nota inviata dal Comando Provinciale dei carabinieri di Pescara - testimoniano la costante pressione esercitata dall’Arma di Pescara sui quartieri più problematici della città, volta a contrastare il sempre fiorente mercato dello spaccio e a prevenire gravi episodi criminali come quelli accaduti nel mese di luglio che hanno visto coinvolti Claudio Di Risio ed altri noti personaggi per motivi connessi alla gestione delle piazze di spaccio».

Redazione Independent

sabato 12 ottobre 2013, 13:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
arresti
pescara
spaccio
droga
spinelli
michelucci
carabinieri
claudio di risio
piazze spaccio
Cerca nel sito