Blitz nel quartiere dei rom

Controlli a tappeto in tutte le abitazioni del 'Ferro di Cavallo'. In campo 130 uomini, anche l'esercito

Blitz nel quartiere dei rom
BLITZ NEL QUARTIERE DEI ROM - Stamattina gli abitanti delle case popolari del 'Ferro di Cavallo', in via Tavo a Rancitelli, si sono svegliati con i suoni delle sirene della forza pubblica. Un maxi blitz di diverse forze dell'ordine (polizia, carabinieri, guardia di finanza, vigili urbani e polizia penitenziaria), in campo anche l'esercito italiano - in corso da stamattina all'alba -  per setacciare 'casa per casa' e scoprire ogni elemento utile per mettere fine al dilagare della criminalità nelle zone 'calde' della città di Pescara e riaffermare il ruolo della legalità. Gli inquirenti speravano anche di trovare anche qualche indizio utile, forse quelle dannate pistole calibro 38 che si sono rese protagoniste degli ultimi efferatissimi delitti avvenuti da gennaio in poi (Ceci, Rigante e Cagnetta). Purtroppo, così non è stato. Il nome dato all'operazione di stamani è "Alto Impatto".
IL BILANCIO DELLE ATTIVITA' - I 150 uomini, supportati anche da un elicottero, hanno finora riportato dei risultati importanti, anche in relazione alle forze dispiegate: eseguite oltre 30 perquisizioni domiciliari, controllati oltre 112 appartamenti, sgomberato un appartamento abusivamente occupato, sequestrati oltre 200 grammi di sostanza stupefacente (eroina, cocaina, hashish), una piantina di marjuana, dieci bilancini di precisione. In particolare la droga era stata occultata anche all’interno dei vani ascensori e solo grazie al fiuto dei cani antidroga e all’intervento dei Vigili del Fuoco si è potuto raggiungere i siti in questione
 
Reda Inde

mercoledì 18 luglio 2012, 13:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rancitelli
ferro di cavallo
blitz
esercito
pescara
via tavo
pistole
calibro 38
ceci
rigante
cagnetta
ciarelli
rom
casa
abitazioni
Cerca nel sito