Blitz di vandali e ladri alla piscina comunale. Rabbia: "Che vergogna"

I malviventi hanno letteralmente sfondato il muro d'ingresso per rubare dalle macchinette asciugacapelli e distruggere gli spogliatoi

Blitz di vandali e ladri alla piscina comunale. Rabbia: "Che vergogna"

CHIETI SCALO: BLITZ DEI VANDALI ALLA PISCINA COMUNALE. La Città di Chieti è arrabbiatissima per questa continua escalation di violenza e criminalità che sta travolgendo il capoluogo teatino. La scorsa settimana l'episodio del brutale pestaggio di un giovane colpevole d'indossare una maglia scomoda, questa notte i vandali che hanno letterlalmente distrutto la piscina comunale per rubare pochi spiccioli.

"E' una vergogna. Bisogna che le istituzioni intervengano. Servono più controlli" - scrivono i cittadini teatini arrabbiatissimi su facebook mentre fanno il giro le foto del blitz ladresco nella struttura di via Mestri del Lavoro allo Scalo.

Sul bruttissimo episodio indagano i carabinieri del Comando provinciale, la cui sede è non molto distante dalla piscina comunale. Ma è chiaro che, a questo punto, serve un efficace impianto di videosorveglianza in città per individuare i responsabili di gesti così idioti, come è capitato con l'asilo di via Amiterno e per la chiesa del SS. Crocifisso..

venerdì 20 febbraio 2015, 10:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
vandali
piscina
comunale
chieti
notizie
via maestri del lavoro
scalo
Cerca nel sito

Identity