Blitz della Narcotici: due arresti a Vasto e San Salvo

Trenta carabinieri, due unità cinofile, impegnate in un servizio anti-droga davanti alle scuole. Nei guai titolare di un bar

Blitz della Narcotici: due arresti a Vasto e San Salvo

BLITZ DELLA NARCOTCI A VASTO E SAN SALVO: DUE ARRESTI Un servizio coordinato di controllo del territorio, che ha visto impegnati 30 militari dell’Arma e 2 unità cinofile, è stato svolto dai Carabinieri di Vasto, dalle 7 di ieri mattina, tra Vasto, San Salvo e i comuni limitrofi. L’attività degli uomini dell’Arma ha interessato anche alcuni istituti scolastici di Vasto e San Salvo dove i Carabinieri della locale Compagnia, con l’ausilio dei cani antidroga, hanno effettuato dei controlli in prossimità di fermate degli autobus e zone di ritrovo di studenti, al fine di prevenire episodi di consumo e spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani. Due gli arresti effettuati, nel corso della giornata, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

ARRESTATO NOTO BARISTA.  A Vasto, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno tratto in arresto M.P., 60enne del luogo, noto alle forze dell’ordine e titolare di un bar ubicato nei pressi dell’ospedale. A catturare l’attenzione dei militari è stato uno strano andirivieni di persone che, all’ora di pranzo, sono entrate ed uscite dal locale dell’uomo senza però fermarsi, neanche per breve tempo, a consumare qualche bevanda. Gli uomini dell’Arma hanno quindi deciso di intervenire e, una volta all’interno dell’esercizio commerciale, hanno sequestrato 25 dosi di cocaina pronte per la vendita. Recuperare lo stupefacente non è stata, però, cosa facile poiché il 60enne aveva escogitato un “ingegnoso” sistema per occultarlo.

DOSI DI COCAINA NELLE BOTTIGLIETTE DEL SUCCO DI FRUTTA. Le dosi di cocaina erano state inserite all’interno di bottiglie di succo di frutta che, collegate tra loro da un filo, erano state nascoste in un’intercapedine di una parete coperta da un quadro. Recuperato dai militari anche materiale per il confezionamento in dosi ed un’agenda nelle quali erano appuntati diversi nominativi con affianco indicate somme di denaro. Tratto in arresto con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Vasto.

FERMATO SPACCIATORE DI EROINA. Nel tardo pomeriggio di ieri, a San Salvo, è stato invece arrestato dai Carabinieri, in flagranza di spaccio di stupefacenti, D.T.L., 25enne del luogo, pusher noto alle forze dell’ordine. I Carabinieri della locale Stazione, durante il servizio coordinato di controllo del territorio, transitando nel centro abitato hanno riconosciuto il giovane mentre parlava con un uomo fermo in un’auto. Gli uomini dell’Arma sono subito intervenuti bloccando sia il 25enne, che nel frattempo alla vista dei Carabinieri aveva provato ad allontanarsi a piedi, che l’altra persona a bordo della macchina. Il conducente dell’auto, 38enne del luogo, ha subito consegnato ai militari la dose di eroina appena acquistata dal pusher. D.T.L. non è stato trovato però in possesso di altro stupefacente ma, comunque, aveva con se circa 400 euro in contanti, in banconote di vario taglio, presumibilmente provento dell’attività di spaccio svolta. Il giovane, su disposizione dell’A.G., è stato quindi tratto in arresto e tradotto presso il carcere di Vasto mentre il suo cliente è stato segnalato all’Autorità competente, come assuntore di sostanze stupefacenti.

Redazione Independent

sabato 30 novembre 2013, 11:26

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
spaccio
droga
vasto
barista
spacciatore
carabinieri
Cerca nel sito