Blitz de carabinieri nelle palestre pescaresi. Due strutture rischiano la chiusura

Tiscontrate carenze e irregolarità tra le quali assenza di autorizzazione, mancanza delle figure previste dalla normativa, presenza di personale non qualificato e criticità strutturali

Blitz de carabinieri nelle palestre pescaresi. Due strutture rischiano la chiusura

BLITZ DEI NAS NELLE PALESTRE PESCARESI: IN DUE RISCHIANO LA CHIUSURA. Il Nucleo Anti Sofisticazioni (NAS) dei Carabinieri di Pescara è evidentemente scatenatissimo. Prima i controlli sulla filiera alimentare, con tanto di blitz nei sushi bar, salumerie e ristoranti carenti nell'igiene e nella cura degli alimenti. Adesso i militari sono finiti dentro le palestre della Città di Pescara, frequentatissime dagli amanti della linea, riscontrando parecchie irregolarità. Nello specifico stavolta si parla di: assenza di autorizzazione, mancanza delle figure previste dalla normativa, presenza di personale non qualificato e criticità strutturali. Contestualmente alle ispezioni sono state inoltrate all'autorità comunale e sanitaria sei proposte di sospensione dell'attività ed elevate sanzioni per 20mila euro. Nei guai  due palestre, una di recente apertura in zona centrale, l'altra in un centro sportivo, che erano del tutto prive di autorizzazione comunale. 

Redazione Independent

martedì 21 giugno 2016, 13:54

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
palestra
carabinieri nas
chiusura
notizie
zona centrale
centro sportivo
autorizzazione
Cerca nel sito

Identity