Bersani appeso a un filo

Sempre più improponibile la sua posizione. Il Governo (tecnico, istituzionale, minoranza o larghe intese) si farà

Bersani appeso a un filo

BERSANI APPESO AD UN FILO. GRILLO TENTATO DA NAPOLITANO. Questa mattina il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto al Quirinale Beppe Grillo allo scopo di sondare il terreno per valutare un possibile accordo col Partito Democratico. Il leader del MoVimento 5 Stelle ha ribadito al Presidente il diritto a formare il nuovo governo. «Siamo la prima forza politica del Paese - ha scritto Grillo sul blog - per il mandato per la formazione del nuovo Governo deve essere data a noi». Grillo, chiedendo "spazio" alla presidenza del Copasir ed alla commissione di vigilanza Rai, ha lasciato anche intendere che sarebbe pronto a siglare un accordo di Goveno a patto, naturalemente, che si ragioni su un nome diverso da quello di Pierluigi Bersani.

GRASSO CAPO DEL GOVERNO? Nelle prime ore del pomeriggio si era paventata l'ipotesi di un Governo istituzionale con l'esecutivo affidato al presidente del Senato Pietro Grasso«Come servitore dello Stato sono disponibile a qualsiasi prospettiva però non vorrei che venisse interpretata in modo distorto come una prospettiva diversa rispetto alle funzioni che ora esercito». Così il presidente del Senato Grasso ha voluto precisare la sua dichiarazione di disponibilità a un mandato esplorativo per la formazione del nuovo governo. «Mi sono detto disponibile perché in quanto servitore dello Stato non potrebbe essere altrimenti, ma questo non va interpretato in modo distorto». Insomma, che si tratti di un Governo di Scopo (come quello di Ciampi, Dini e Monti) per andare alle elezioni, o di minoranza (come quello Andreotti del 1976 con l'appoggio del Pc) ovvero di "larghe intese" o "governissimo" Pd+Pdl+M5S (il più noto fu quello di Alcide De Gasper giugno 1945 luglio 1946i) per superare l'impasse, soltanto una cosa è certa: tutto questo si farà senza il coinvolgimento dell'uomo di Bettola. Il segretario del Pd, vincitore delle primarie del centrosinistra, suo magrado è fuori dai giochi. Nonostante la vittoria elettorale Bersani è il grande sconfitto della politica italiana e la sua fine segna l'inzio di una fase nuova della storia del paese. Benvenuta Terza Repubblica.

Marco Beef

giovedì 21 marzo 2013, 16:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
bersani
grillo
governo
accordo
grasso
premier
scopo
governissimo
largeh
intese
Cerca nel sito