Basket A2. Treviso domina Chieti 54-79 e domenica c'è il "derbissimo" a Roseto

Disfatta delle Furie senza nessun’attenuante quella espressa stasera sul parquet del PalaLeombroni dove i ragazzi di Galli hanno disputato la peggiore prestazione della stagione

Basket A2. Treviso domina Chieti 54-79 e domenica c'è il "derbissimo" a Roseto

FURIE MAI IN PARTITA, TREVISO DOMINA, DILAGA E VINCE 54-79. DOMENICA PROSSIMA IL DERBY A ROSETO. Disfatta delle Furie senza nessun’attenuante quella espressa stasera sul parquet del PalaLeombroni. I ragazzi di coach Galli hanno giocato sicuramente la peggior partita della stagione, sbagliando tutto il possibile e, soprattutto, non entrando mai in gara con la testa. Treviso, orfana di Negri infortunato e con poche rotazioni a disposizione, ha svolto il suo compitino con estrema facilità, avendo sotto le plance il nostro ex Ancellotti che ha dominato in lungo ed in largo e letteralmente sottomesso Chris Mortellaro. E dire che le premesse della vigilia erano state incoraggianti per le Furie, che tornavano sul proprio campo forti della vittoria esterna di domenica scorsa a Piacenza e con una De Longhi decimata dagli infortuni. Anche l’insolito quintetto schierato da coach Galli lasciava immaginare una gara che le Furie potessero giocarsi la gara alla pari sin dal primo minuto, soprattutto mediante le accorgiture tattiche stabilite in partenza. Venucci play, Golden e Piccoli esterni, Sergio da 4 e Mortellaro pivot con Davis inizialmente in panchina, sarebbero serviti ad avere un quintetto molto veloce ed una difesa estremamente arcigna, con l’obiettivo di francobollare Matteo Piccoli al temutissimo Fantinelli. Coach Pillastrini completa lo starting five con Moretti play, DeCosey esterno, Perry da 4 e Ancellotti pivot. L’inizio è di marca trevigiana che piazza due mini break nei primi quattro minuti (0-6 e 3-9). Coach Galli interrompe tempestivamente il ritmo di Treviso con un time out e le Furie sembrano aver capito la lezione, al punto che tornano rapidamente in partita con i due americani. A tre minuti dal termine del primo quarto, con la solita difesa alternata di coach Galli, siamo 8-9 e la De Longhi perde anche due palloni consecutivi in attacco. Ma le Furie sono imprecise (chiuderanno la prima frazione con 2/11 da due) mentre gli avversari hanno una precisione chirurgica con un grande Andrea Saccaggi e lo stesso Matteo Fantinelli. Il primo quarto termina 10-20. Il disastro le furie lo alimentano ad inizio della seconda frazione, continuando a sbagliare tanti tiri da due e restando per i primi quattro minuti senza segnare. Non è una bella partita, Treviso tira poco ma è molto precisa dal campo, in più Andrea Ancellotti e Jesse Perry dominano i tabelloni al punto che si va al riposo lungo con un sonoro 21-34. L’atteggiamento mentale delle Furie è disarmante, Moretti, Fantinelli e Saccaggi tirano come vogliono senza mai essere contrastati, in attacco non si prova quasi mai a giocare sotto canestro, pur sapendo che gli avversari sono decimati dagli infortuni ed in più si stanno caricando di falli. I ragazzi di coach Galli continuano il loro gioco disordinato, terminando la frazione con un umiliante 8/33 dal campo. Stesso spartito nella seconda metà della gara, Treviso aumenta il proprio vantaggio, il pubblico teatino è con il morale sotto i tacchi. La gara termina 54-79 tra i fischi dei circa 700 presenti al PalaLeombroni. Da questa redazione le Furie sono sempre state sostenute a gran voce, può capitare una giornata storta, la De Longhi è una squadra sicuramente straordinaria, che merita nella maniera più assoluta il primato in classifica.

Perdere così però fa molto male.

Momenti del genere in una stagione agonistica capitano eccome ma bisognerà reagire con veemenza già dalla prossima domenica contro i cugini rosetani; ci sarà la solita bolgia al PalaMaggetti, non ci si può permettere di essere deconcentrati!

Forza ragazzi!!!

 

Proger Chieti - De Longhi Treviso 54-79 (10-20, 11-14, 15-22, 18-23)

Proger Chieti: Davis 16 (3/8, 3/8), Golden 15 (7/19, 0/0), Piccoli 5 (1/1, 1/3), Zucca 5 (2/2, 0/0), Mortellaro 4 (2/8, 0/0), Sergio 3 (0/1, 1/5), Venucci 3 (0/1, 1/4), Allegretti 3 (0/2, 1/2), Piazza 0 (0/2, 0/1), Ippolito 0 (0/0, 0/0), Clemente 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 3 / 3 - Rimbalzi: 24 5 + 19 (Mortellaro 6) - Assist: 20 (Venucci 6)

De Longhi Treviso: Saccaggi 16 (4/6, 2/4), Perry 13 (4/6, 1/2), Ancellotti 12 (5/8, 0/0), De Cosey 12 (4/5, 1/3), Fantinelli 9 (2/6, 1/1), La torre 8 (1/4, 2/3), Moretti 5 (0/1, 1/1), Rinaldi 2 (1/5, 0/0), Malbasa 2 (1/1, 0/0), Poser 0 (0/0, 0/0), Barbante 0 (0/0, 0/0), Negri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 14 - Rimbalzi: 39 5 + 34 (Perry 11) - Assist: 20 (Fantinelli 8)

 

CAMPIONATO SERIE A2 – RISULTATI 9^ GIORNATA

Bondi Ferrara-Kontatto Bologna 85-87

GSA Udine-Andrea Costa Imola 62-74

Alma Trieste-Assigeco Piacenza 81-56

Proger Chieti-De Longhi treviso 54-79

Segafredo Bologna-Tezenis Verona 70-63

Dinamica Mantova-Roseto Sharks 73-56

Unieuro Forlì-Ambalt Recanati 80-68

OraSì Ravenna-Aurora Jesi h. 20.30

 

CLASSIFICA

Segafredo Bologna 14

De Longhi Treviso 14

Roseto Sharks 12

Kontatto Bologna 12

Alma Trieste 10

Dinamica Mantova 10

Assigeco Piacenza 10

OraSì Ravenna 10

Bondi Ferrara 8

GSA Udine 8

Unieuro Forlì 8

Proger Chieti 6

Andrea Costa Imola 6

Tezenis Verona 6

Aurora Jesi 6

Ambalt Recanati 2

 

PROSSIMO TURNO (Domenica 4/12/2016)

Ambalt Recanati-Segafredo Bologna

Alma Trieste-GSA Udine

Tezenis Verona-Unieuro Forlì

Costa Imola-Kontatto Bologna

Aurora Jesi-Bondi Ferrara

De Longhi Treviso-OraSì Ravenna

Assigeco Piacenza-Dinamica Mantova

Roseto Sharks.Proger Chieti

Redazione Independent

domenica 27 novembre 2016, 21:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
chieti basket
proger chieti
treviso
derby
roseto
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano