Maxi disastro. Super multa

La compagnia petrolifera BP dovrà pagare una 4,5 miliardi di dollari per l'avvelenamento del Golfo del Messico

Maxi disastro. Super multa

 BP. MAXI RISARCIMENTO DA 4,5 MILIARDI DI DOLLARI. La British Petroleum,  responsabile del disatro ambientale nel Golfo del Messico, ha patteggiato il pagamento di una penale di 4,5 miliardi di dollari. Il 20 aprile del 2010 il pozzo Macondo posto a 1500 metri sul fondo marino, in seguito ad una esplosione, incominciò a riversare in mare un fiume di petrolio. Solo il 4 agosto del 2010 lo sversamento è stato arrestato. Ancora oggi,a più di due anni di distanza dal disastro, nel quale morirono 11 lavoratori, la marea nera continua ad inquina le coste ed i fondali marini della Louisiana, Missisipi, Alabama e Florida.

IL DISASTRO PIU' GRAVE DELLA STORIAQuello del Golfo del Messico, è il più grave disastro ambientale che gli USA hanno subito. E' ben superiore a quello causato  dalla petroliera Exxon Valdez che il 24 marzo 1989, si incagliò sulle coste americane provocando la fuourscita di 38 milioni di litri di petrolio. Ancora oggi a più di venti anni di distanza dall'incidente la flora e la fauna marina ingeriscono le sostenze inquinanti rilasciate dalla petroliera.

C.M.

venerdì 16 novembre 2012, 12:49

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
bp maxi
multa
disastro
20 aprile
2010
golfo messico
Cerca nel sito