B. condannato, carica a rischio

Confermata condanna a 4 anni e l'interdizione dai pubblici uffici per frode fiscale. Eletto il presidente del Csm

B. condannato, carica a rischio

BERLUSCONI CONDANNATO IN APPELLO A 4 ANNI PER FRODE FISCALE. La seconda corte d'appello di Milano ha confermato la condanna di primo grado a 4 anni di reclusione, di cui 3
coperti da indulto, più all'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni e all'interdizione per tre anni dagli uffici direttivi per la frode fiscale sulla vicenda della compravendita dei diritti tv e cinematografici da parte di Mediaset. I giudici nella sentenza di primo grado avevano scritto che Berlusconi è stato " l'ideatore di una scientifica e sistematica evasione fiscale di portata eccezionale". E' stato invece assolto Fedele Confalonieri, mentre Frank Agrama, il produttore made USA, invece, è stato condannato a tre anni di reclusione. Berlusconi è stato condannato anche a versare una provvisionale di 10 milioni di euro all'Agenzia delle Entrate.

A RISCHIO LA CARICA DI SENATORE DEL CAVALIERE. Perché la sentenza possa essere definitiva, bisognerà aspettare l'ultimo grado di giudizio, quello della Corte di
Cassazione, che, se confermasse il giudizio d'appello, potrebbe determinare la decadenza da parlamentare del Cavaliere. Per coincidenza proprio oggi il Csm ha eletto a primo presidente della Corte di Cassazione Giorgio Santacroce con i voti di uno schieramento formato da Unicost, Magistratura Indipendente e da 4 consiglieri di centro destra.

Clemente Manzo

Nota di Redazione

Se ti è piaciuto questo articolo clicca sul banner pubblicitario. Ci farai guadaganare qualche centesimo di euro. Grazie!

giovedì 09 maggio 2013, 09:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
berlusconi
condannato
frode fiscale
senatore
notizie
santacroce
Cerca nel sito

Identity