Avvincente derby abruzzese al "Fattori" tra L'Aquila e Teramo

Spettacolo sugli spalti: 2.800 spettatori di cui circa 630 nel settore ospiti. La gara è stata bella nonostante le reti inviolate

Avvincente derby abruzzese al "Fattori" tra L'Aquila e Teramo

AVVINCENTE DERBY ABRUZZESE AL FATTORI TRA AQUILA E TERAMO FINITA A RETI INVIOLATE. Benché il risultato di 0 a 0 lasci pensare ad una gara noiosa, dominata dalla paura di perdere, al Fattori in una cornice di circa 2.800 spettatori di cui 630 supporter teramani, i giocatori hanno dato vita ad uno spettacolo avvincente con continui cambiamenti di fronte. Anche il risultato ad occhiali, tutto sommato, lascia inalterate le possibilità delle due formazioni. Infatti mentre il Teramo, con il punto guadagnato,rinvia la possibilità di scavalcare l'Ascoli vittoriosa con il Savona, L'Aquila non perde posizioni e resta ancora quinta insieme all'Ancona con 38 punti.

IL PRIMO TEMPO. Al 15° Sandomenico conclude tra le braccia di Tonti. Poco dopo Corapi calcia da fermo da 30 metri e mette in seria difficoltà Tonti che si lascia sfuggire la palla. Pezzoban ben appostato non ne approfitta. Al 22° ribatte il Teramo con Lapadula che imbecca Di Matteo, ma l'assist viene intuito da Zandrini che anticipa. Al 23° rovesciamento di fronte con Sandomenico che sfrutta un errore di Scipioni. Il suo tiro però è deviato in angolo da dall'estremo difensore teramano. Al 35° ci prova Donnarumma, servito da Amadio, con una rasoiata intercettata da Zandrini. Al 45° finisce il primo tempo senza recuperi e senza troppi patemi d'animo per le due formazioni preoccupate più che altro di non prenderle.

SECONDO TEMPO. Al 9° una buona occasione per gli aquilotti con Triarico ben imbeccato da Pacilli. Il trequartista aquilano però si fa anticipare da Tonti. Al 11° amadio da calcio di punizione imbecca Lapadula il cui tiro finisce incredibilmente alto. Buon momento per Donnarumma che al 25° si vede sbarrare la porta da Zandrini. Al 27° Corapi ci prova dalla distanza ma Tonti non si fa sorprendere. Al 33° lo sgusciante Donnarumma si libera di Pomante che lo atterra, ma per l'arbitro è tutto regolare. Dopo un'altra buona possibilità per gli aquilani ispirata da Pomante per Perna e conclusa alla fine malamente da Sandomenico finisce l'incontro con i giusto risultato di 1 a 1.

TABELLINO: L'AQUILA 0 TERAMO 0

L'Aquila (3-4-3): Zandrini, Pomante (cap.), Maccarone, Zaffagnini, Scrugli, Corapi, Del Pinto, Triarico (18°st Karkalis), Pacilli (27°st Djuric), Pozzabon, Sandomenico. A disp: Cacchioli, Carini, De Francesco, Vella, Perna.  Allenatore: Zavettieri.

Teramo (5-3-2): Tonti, Scipioni, Perrotta, Caidi, Speranza (cap.), Masullo (24°st Di Paolantonio), Di Matteo ( 34° st Petrella) , Amadio, Cenciarelli, Donnarumma, Lapadula. A disp: Narduzzo, Brugaletta, Diakitè, Milicevic, Petrella, Bucchi. Allenatore: Vivarini.
Arbitro: Serra di Torino.

Clemente Manzo

domenica 22 febbraio 2015, 17:49

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l\'aquila
teramo
derby
tabellino
cronaca
ospiti
Cerca nel sito