Autovelox. C'è l'autotutela

Il Comune di Pescara fa dietrofront e revoca l'appalto. Fiorilli: «Irregolarità emerse solo dopo firma contatto»

Autovelox. C'è l'autotutela

APPALTO AUTOVELOX. IL COMUNE FA DIETRORONT. «Il Dirigente del Settore Mobilità del Comune di Pescara Fabrizio Trisi ha firmato questa mattina la lettera per l’avvio del provvedimento di revoca in autotutela del contratto sottoscritto il 16 aprile con la società Pescara Sicurezza e Mobilità Srl che, all’epoca della sottoscrizione, era di proprietà dell’Aci di Foggia. In seguito alla ricezione di una segnalazione, inviata dall’imprenditore Vincenzo Taranto, in merito alla presunta cessione della stessa società a un privato avvenuta il 22 aprile, dunque sei giorni dopo la firma del contratto, segnalazione ricevuta solo lunedì mattina, abbiamo effettuato le opportune verifiche, compresa la visura della società presso la Camera di Commercio di Pescara, accertando la veridicità della segnalazione, che di fatto ha determinato il venir meno del pubblico interesse». Lo ha detto l’assessore alla Mobilità Berardino Fiorilli ufficializzando la decisione assunta in data odierna in merito al contratto.

Redazione Independent

venerdì 07 giugno 2013, 08:44

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
appalto
autovelox
fiorilli
trisi
notizie
pescara
Cerca nel sito