Informazione sotto attacco

Diffamazione. Fieg-Fnsi chiedono il ritiro del ddl: «E' una pessima legge». Ficcolata di protesta al Pantheon

Informazione sotto attacco

LIBERTA' DI STAMPA. L'ITALIA SOTTO SCACCO. Con il voto segreto, proposto da Anna Finocchiaro del Pd, è passata in senato la legge sulla diffamazione a mezzo stampa. Il nuovo dispositivo ha mantenuto il carcere per i giornalisti - è stato salvato solo il direttore responsabile (una coincidenza o è tuttta colpa del "caso" Sallusti?) -, con pena ridotta da 6 ad 1 anno, mentre sono state elevate le multe, fino a 50mila euro, nei confronti degli editori delle testate. Insomma: un attacco durissimo alla libertà di espressione che, tradotto in termini popolari, può tranquillamente definirsi censura. Un giornale la libertà non se la prende, gliela dà la Costituzione - Leggasi l'Art.21: "La stampa non può essere sottoposta ad autorizzazioni o censure" - che vale sempre, non solo quando fa comodo. 

FIACCOLATA AL PANTHEON. Intanto è prevista per questa sera la manifestazione di protesta in piazza del Panthon a Roma organizzata dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana per protestare contro la deriva autoritaria del Senato che m in tema di libertà d'informazione, vuole allineare l'Italia ai paesi più arretrati. Secondo l'inchieta di "Reporter sens frontière" L'Italia è al 40° posto nel mondo dopo il Cile e la Corea del Sud. 

Il subdirettore

 

 

lunedì 26 novembre 2012, 11:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
libert
stampa
appello
informazione
carcere
sallusti
giornalisti
cronisti
multe
editori
Cerca nel sito