Brrrrr...arriva il (3)zo Polo!

Da Roma "il verbo" per le amministrative di maggio. Fli, Api e Udc: «Da soli nei comuni con più di 15mila abitanti»

Brrrrr...arriva il (3)zo Polo!

NASCE IL TERZO POLO - I vertici abruzzesi - in realtà sono stati Fini, Casini e Rutelli a decidere il tutto - di FLI, API e UDC hanno deliberato la scelta politica del Terzo Polo, da sostenere alle prossime elezioni amministrative di maggio in tutti i Comuni al di sopra dei 15mila abitanti. L'obiettivo di queste formazioni è quello di creare un'alternativa di Governo, ovviamente rispetto al centrodestra ma anche al centrosinistra, a cui - per ovvie ragioni - strizzano l'occhio. La decisione è stata presa ieri in un vertice ufficiale a Roma dei coordinatori regionali: Daniele Toto (Fli), il Gino Milano (Api) e Armando Dionisi (Udc). Analizziamo le prospettive sulle città di Montesilvano, 64mila abitanti, e Spoltore, oltre 18mila cittadini.

IL "CASO MONTESILVANO" - Qui il centrosinistra (Sel, Pd, Idv più liste civiche) schiererà un candidato di profilio, Attilio Di Mattia, 35 anni, già vincitore delle primarie del 15 gennaio scorso. C'è maretta nell'altra sponda: il centrodestra vuole rivincere le elezioni, ma è diviso in due. Da un lato c'è la corrente sospiriana, che preme per la conferma di Lillo Cordoma, e dall'altro c'è Fabrizio Di Stefano che è propenso per la candidatura di Carlo Tereo De Landerset. Non trascurabile la posizione dell'onnipresente Giampiero Catone, il cui delfino Vittorio è l'attuale presidente del Consiglio comunale di Montesilvano: chi appoggerà l'ex sottosegretario al Governo Berlusconi? E' probabile, dunque, che si andrà al ballottaggio, previsti per il 27 maggio, e quindi un ruolo determinante sarà svolto dal costituendo Terzo Polo. Sembra quasi di sentire lo sfrigolio delle mani dei vari Oscaro Biferi (Fli), Valter Cozzi (Udc), Vittorio Gervasi (ex Pdl?) e Frabrizio Trecca (Api). Chi sarà il prescelto candidato sindaco di questo magma politico? Per noi di Abruzzo Independent la scelta cadrà sul consigliere provinciale Valter Cozzi.

SPOLTORE: VINCE LA "STRATEGIA RENZETTI" - Più facile prevedere le mosse dei politici attivi nel territorio spoltorese. Qui il centrosinistra, guidato dall'indiscusso Donato Renzetti, ha la partita in pugno pur non avendo belle carte da giocare. Luciano Di Lorito (esponente dell'Idv) non è certamente il rinnovamento che i cittadini spoltoresi, oltre che la base ed i vertici del Pd regionale, si aspettavano. Ma, data la pochezza strutturale e mediatica dei papabili ed il desiderio di riscossa del centrosinistra, quella scelta era inevitabile, benchè transfugo del Pd. Di Lorito, poi, è uno spendibile politicamente, al lavoro da anni per ottenere l'ambita promozione e figura ideale per accontentare la comunità. Visti i tempi sono trascurabili anche i suoi troppi silenzi sulle elezioni primarie: è l'unico esponente Idv a non averle mai chieste. Ma torniamo agli avversari del Terzo Polo, e cioè: Fli, Api, 5 Borghi (?), Udc più qualche lista civica. Rosini (Fli), Di Matteo (5Borghi) ed Udc non sembrano avere le stesse fortune dei colleghi montesilvanesi. Enio Rosini, probabile candidato sindaco del costituendo Terzo Polo, ha da poco cambiato bandiera, dopo un decennio di fedeltà berlusconiana. I suoi elettori capiranno questa scelta politica? Donato Di Matteo si è indebolito in seguito alla vicenda giudiziaria del figlio, mentre l'Udc (guidato da Di Felice?) è un partito che probabilmente faticherà a presentare la lista. Essendo oggettivamente inesistente il centrodestra e dubitando delle potenzialità di alcune liste civiche oltre che del clan Ranghelli - alle prese con guai giudiziari -, crediamo che anche questa volta a vincere sarà lui. Chapeau!

Marco Beef 

giovedì 02 febbraio 2012, 11:44

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fli
api
udc
daniele toto
gino milano
armando dionisi
renzetti
ranghelli
rosini
massimo di felicespoltore
montesilvano
elezioni
Cerca nel sito