Arriva il Quarto Polo

I nuovi soggetti politici si chiamo Movimento Arancione e Alba. I magistrati Ingroia e De Magistris sono con loro

Arriva il Quarto Polo

UN QUARTO POLO SI PRESENTA ALLE ELEZIONI. In questo confuso clima pre elettorale scende nell'agone elettorale un soggetto politico nuovo che si aggiunge ai partiti tradizionali e al Movimento 5 Stelle: oltre al polo di sinistra, a quello di Destra e a quello rappresentato dal M5S di Grillo, un quarto polo si sta organizzando in vista delle elezioni del marzo 2013. Si tratta dei movimenti Arancione e ALBA (Alleanza per il Lavoro i Beni comuni e l'Ambiente), che si sono autoconvocati in assemblea domenica scorsa a Roma. 

ALBA E ARANCIONI DANNO VITA A CAMBIARE SI PUO'. Molti intellettuali di sinistra, personalità dello spettacolo, esponenti dei movimenti del No Tav e Dal Molin, parti del Sindacato e dei girotondi, alcuni Sindaci come De Magistris, e magistrati come Ingroia, aderiscono a questo soggetto politico nuovo  il cui nome dovrebbe essere "Cambiare si può". De Magistris, uno dei fondatori del Movimento,"cambiare si può" domenica a Roma, è intervenuto all'Assemblea Alba e Movimento Arancione  con un appassionato discorso per infondere fiducia ai partecipanti  e convincerli all'adesione attiva a "Cambiare si può". Un altro magistrato Livio Pepino nella sua introduzione all'assemblea è stato esplicito: ha affermato che "bisogna collegare tutte le esperienze di movimento, che dal basso stanno nascendo nel paese, evitando il coinvolgimento dei partiti tradizionali. L'obiettivo è quello di presentarsi alle prossime elezioni politiche". Alla gremita assemblea hanno partecipato numerose personalità di rilievo tra cui il magistrato Ingroia, Moni Ovadia, Cito Maselli , Flores D'Arcais ecc..Particolarmente apprezzati sono stati gli interventi di De Magistris e di Ingroia il quale ha mostrato di condividere la battaglia sulla legalità portata avanti dal movimento; il magistrato ha infatti dichiarato "la vera anomalia del paese è una classe dirigente che si è compromessa con reti criminali"ha poi concluso il suo  intervento dicendo "io sto con voi"

ASSEMBLEE IN TUTTA ITALIA: "CAMBIARE SI PUO'". La mozione conclusiva dell'Assemblea Alba e Movimento Arancione ha indetto per il 14 e 15 dicembre prossimo assemblee su tutto il territorio nazionale, al fine di far emergere indicazioni e suggerimenti che saranno poi valutati dai promotori di "cambiare si può". E' evidente l'intenzione di presentarsi con una propria lista alle elezioni del marzo 2013 e con un programma che si oppone in modo radicale alle politiche neoliberiste del Governo Monti.

IL MOVIMENTO DI DE MAGISTRIS E' EREDE DELL'IDV. L'argomento caro a Di Pietro, quello della difesa della legalità, è stato fatto proprio da "cambiare si può" che verosimilmente può diventare il punto di riferimento dei numerosi simpatizzanti e attivisti dell'Idv  in caduta libera a causa degli scandali; infatti per i sondaggi elettorali l'Idv è al 2%. Il movimento, come d'altra parte aveva fatto già Di Pietro, condivide le battaglie del M5S, a differenza dei partiti tradizionali, da cui si però si differenzia per non escludere le alleanze con i partiti della sinistra. In questo modo "cambiare si può" potrebbe attrarre parte di quel 25% di elettori ancora indecisi per chi votare e parte di quel 16% che forse non andrà al voto deluso dai partiti tradizionali ed anche dal M5S.

Clemente Manzo

mercoledì 05 dicembre 2012, 09:49

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
movimento
arancione
alba
de magistris
ingroia
elezioni
marzo
cambiare si pu
assemblee
italia
Cerca nel sito

Identity