Arrestati i minori terribili

Operazione "Calles Violentas". Baby gang teatina nei guai per rapine, aggressioni omofobe ed estorsioni

Arrestati i minori terribili

CHIETI. FERMATI I MINORI TERRIBILI. Negli ultimi mesi erano finiti al centro della cronaca teatina per aggressioni omofobe fuori dai locali gay-friendly e nel centro storico, per estorsioni ai danni di altri coetanei ed episodi di violenza brutale, compresa quella ad un disabile colpevole di aver festeggiato, a Megalò, la vittoria del Pescara. L'indagine della Squadra Mobile "Calles Violentas" (nome spagnolo usato perchè la baby gang imitava le bande di latinos in Italia), condotta dagli uomini del dott. Francesco Costantini, hanno permesso di individuare tre minorenni: hanno tutti un età compresa tra i 15 ed i 17 anni. 

AFFIDATI A STRUTTURE D'ACCOGLIENZA. I ragazzi sono stati affidati a strutture di accoglienza, su disposizione del Gip Cecilia Angrisano; ora passeranno diversi mesi nelle Marche a riflettere su quello che hanno combinato.

Marco Beef

martedì 25 settembre 2012, 14:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
minori
denunciati
aggressioni
omofobe
gay
omosessuali
associazione
jonathan
notizie
questura
Cerca nel sito

Identity