Arcigay contro Blundo

La senatrice M5S su accuse di omofobia: «Strumentalizzazione di chi mal digerisce il voto»

Arcigay contro Blundo

ACCUSE DI OMOFOBIA. LA BLUNDO (M5S) ALL'ARCIGAY: «FRAINTESA». La neo senatrice abruzzese Enza Blundo, 47 anni, insegnante di L'Aquila, ha preso carta e penna (metaforicamente) ed ha scritto una lettera pubblica per rispondere alle accuse di omofobia mosse dall'Arcigay in seguito all'intervista rilasciata, ieri, ai microfoni di "Un giorno da Pecora". «Sono terribilmente dispiaciuta - spiega la senatrice "grillina" - ma è una chiara strumentalizzazione perpetrata nei miei confronti da chi mal sopporta il “mio” risultato che mi piace pensare sia più che altro il “nostro". Quello che ho fatto a sostegno delle discriminazioni e l'impegno sottoscritto con movimento ne è la prova». Ad accusare la Blundo, attraverso una nota, il presidente e il segretario dell'Arcigay Massimo Consoli L'Aquila, Carla Liberatore e Leonardo Dongiovanni. secondo i quali la senatrice avrebbe esdetto di essere contraria al matrimonio egualitario, alle adozioni da parte di coppie omosessuali e alla inseminazione artificiale, coppie lesbiche.

Marco Beef

 

 

 

mercoledì 27 febbraio 2013, 12:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
blundo
arcigay
accuse
omofobia
senatrice
massimo consoli
carla liberatore
leonardo dongiovanni
Cerca nel sito