Appalti truccati all'Aca e Ater

Cinque arresti della Squadra Mobile di Pescara per corruzione, concussione, turbativa d'asta, falso e truffa

Appalti truccati all'Aca e Ater

BUFERA GIUDIZIARIA ALL'ACA E ATER. IN MANETTE CINQUE PERSONE. Decapitati all'alba i vertici di Aca, l'azienda comprensoriale acquedottistica, e Ater di Chieti in seguito ad un'indagine del dicembre scorso della Guardia Forestale, avviata dalla Procura di Pescara, in seguito all'arresto di due imprenditori aquilani e del vice sindaco di Cepagatti. Ai domiciliari sono finiti Ezio Di Cristoforo (Presidente dell'ACA), Marcello Lancia ((amministratore unico dell'ATER di Chieti), Ernesto Marasco (dirigente dell'ATER di Chieti), Alessandro Faraone (geometra dell'ATER di Chieti) e Salvatore Tasso (geometra del settore Lavori Pubblici del comune di Montesilvano). I cinque sono acusati, a vario titolo, di corruzione, concussione, turbata libertà degli incanti, falso e truffa per avere favorito appalti. Nell'inchiesta risultano indagate altre dodici persone.

Redazione Independent

mercoledì 17 luglio 2013, 08:26

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
appalti
ater
truccati
manette
arresti
chieti
pescara
Cerca nel sito