Anche Sulmona dice no al Capodramma

Sale l'elenco delle città abruzzesi che rifiutano i botti di Capodanno. Il sindaco Ranalli ha vietato i petardi vicino all'ospedale, alla clinica e al canile

Anche Sulmona dice no al Capodramma

A SULMONA NO AL CAPODRAMMA. Dunque, ricapitoliamo: finora hanno già detto no al 'Capodramma' Pescara, Chieti, Montesilvano, Francavilla al Mare, Silvi e Fossacesia. E in queste ultime ore un'altra città si è aggiunta a tale nobile elenco: Sulmona.

Il sindaco Peppino Ranalli ha infatti decretato il "niente botti di Capodanno" nel capoluogo ovidiano firmando un'ordinanza che limita l'uso di strumenti pirotecnici in tre aree: vicino all'ospedale civile SS. Annunziata, alla clinica San Raffaele e al canile comunale in zona Acetone, dove non potranno essere accesi petardi a meno di 500 metri. Per i trasgressori sono previste multe dai 25 ai 500 euro. L'ordinanza tutela l'incolumità di cittadini e animali; per questi ultimi, spesso, l'esplosione di botti e petardi è un vero supplizio.

Redazione L'Aquila

giovedì 24 dicembre 2015, 14:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
capodanno
sulmona
attualita
botti
incidenti
capodramma
animali
Cerca nel sito