Ammazzato a fucilate

Come si fa a sparare ad un orso? Chi è stato? Perchè non si ferma questa strage

Ammazzato a fucilate

DOPO ROCCO, UCCISO SULL'AUTOSTRADA DEI PARCHI, TOCCA A STEFANO. Le parole dell'Ente Parco suonano agghiaccianti. «L'Orso "Stefano", trovato morto ieri sul Monte Marrone, nel versante molisano del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, recuperato e portato questa mattina all'universita' di Teramo e all'Istituto Zooprofilattico per accertarne le cause della morte è stato brutalmente assassinato a colpi di fucile da criminali«). Dopo Rocco, altro plantigrade di 90 kg investito e ucciso sull'Autostrada ei Parchi lo scorso 25 aprile, è tocca ad un altro figlio d'Abruzzo perdere la vita e nel modo più cruento: crivellato dalle pallottole di una carabina di cui una letale alla testa.

POPOLAZIONE RIDOTTA A MENO DI 60 ESEMPLARI. Secondo una studio della popolazioni di orsi marsicani ne restano in vita circa 45/61 esemplari, di cui meno della metà femmine. Purtroppo oltre alle morti violente, come negli ultimi due casi, si devono registrare anche i rischi di possibili decessi causati da avvelenatori senza scrupoli che non lesinano ad abbandonare polpette letali nei territori abitati dall'orso. Siamo in piena emergenza, non c'è tempo per aspettare.

Redazione Independent

lunedì 08 luglio 2013, 18:15

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
orso
abruzzo
ucciso
stefano
notizie
Cerca nel sito

Identity