Ambiente. Danno da 2mln

La provincia di Teramo accetta la transazione. Ruzzo Spa rateizzerà le violazioni commesse dal 2005 al 2008

Ambiente. Danno da 2mln
TERAMO. LA PROVINCIA ACCETTA RISARCIMENTO DA 2 MLN. E' stato raggiunto un accordo con la Ruzzo Reti spa - gestore unico del ciclo integrato delle acque nell'ATO Teramano n.5 , fornisce acqua ai 40 Comuni - debitrice dell’Ente di oltre 2 milioni e 200 mila euro per “violazioni ambientali” risalenti agli anni 2005, 2006, 2007 e parte del 2008. Il pagamento per intero delle somme dovute sarà rateizzato e garantito da una fideiussione e la Ruzzo Reti rinuncerà a tutti i ricorsi ancora pendenti (negli altri è già risultata soccombente). A questo scopo è stato messo a punto uno schema di accordo, già approvato dal Cda della Ruzzo, e ieri deliberato dalla Giunta provinciale. A firmare l’intesa, nei prossimi giorni, sarà anche la Soget in qualità di ente concessionario delle riscossioni della Provincia. «Da una parte - ha spiegato i termini dell'accordo l'assessore al bilancio Davide Di Giacinto - c’era la necessità di tutelare i diritti dell’ente  e dall’altra la volontà di venire incontro alle esigenze di una società che, comunque, gestisce un servizio pubblico. Considerate le sentenze già favorevoli alla Provincia abbiamo messo a punto un accordo che ci consente di recuperare tutte le somme dovute senza mettere in difficoltà la Ruzzo Reti».
 
 
twitter@subdirettore
 
 

martedì 19 febbraio 2013, 13:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
violazioni
ambientali
ruzzo reti
gestore
teramo
comuni
accordo
davide di giacinto
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!