Ambientalisti sul piede di guerra: No all'abbattimento dei cipressi

Marsili: «La variante sulla Provinciale 259 prevede il taglio di 16 piante secolari». Nasce un comitato cittadino a Nereto

Ambientalisti sul piede di guerra: No all'abbattimento dei cipressi

IL COMUNE VUOLE ABBATTERE I CIPRESSI SECOLARI DEL CIMITERO , NASCE UN COMITATO CITTADINO. A Nereto nasce un Comitato di cittadini che si oppone alla nuova variante della Provinciale 259, la quale prevede l’abbattimento di 16 cipressi secolari del cimitero e 3 nuove rotatorie.

Anche gli ambientalisti sul piede di guerra per cercare di bloccare il taglio degli alberi. Secondo la task force i problemi sono diversi.

In primis gli alberi sono sacri e rappresentani un patrimonio arboreo di pregio. Poi, la nuova strada, come spiegato dai tecnici consultati dal comitato, non rappresenterebbe vantaggi né per i cittadini, né per i commercianti, tantomeno per i visitatori abituali del cimitero, che avrebbero grosse difficoltà, per lo più si tratta di anziani, a recarsi al luogo sacro nell’attraversare una strada in pratica a scorrimento veloce. 

Redazione Independent

venerdì 18 aprile 2014, 11:19

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cipressi
cimitero
nereto
taglio
variante
provinciale
comune
Cerca nel sito