Amato attacca Zavattaro: "Caporossi non faceva come lui"

La parlamentare del Pd, parlando del vecchio manager della Asl di Vasto, ricorda: "Non attribuiva i fallimenti a chi c'era stato prima"

Amato attacca Zavattaro: "Caporossi non faceva come lui"

"Non ho mai sentito Michele Caporossi attribuire un fallimento o una difficolta' a 'quelli di prima'. Chi ha lavorato nella Asl Lanciano-Vasto ha vissuto quegli anni come una Primavera. Ci siamo sentiti parte dell'azienda, parte attiva di un progetto, e' voce comune tra gli operatori, e' voce comune tra i pazienti".

Queste la parole della parlamentare del Pd Maria Amato, primario di radiologia al San Pio di Vasto, all'indomani della conferenza stampa del direttore generale dela Asl 2 Francesco Zavattaro.

"In quegli anni - racconta Amato - anche per scelta della politica regionale, non si e' tolto un servizio senza spiegare alla popolazione il percorso alternativo. Si sono acquisite professionalita' mediche di alto profilo, si e' fatto un salto di qualita' sulle tecnologie, aggiornamento e nuovi impianti per le diagnostiche pesanti, Tac, Rnm, Medicina Nucleare, mammografi digitali e il programma di screening, digitalizzazione del sistema delle immagini col superamento epocale dell'uso dei chimici, il progetto ospedale territorio per l'emergenza urgenza, in molti dei nostri fragili territori siamo fermi ancora a quel momento. Nessun Comune e' stato mai considerato 'periferia del regno'. Noi, era la parola chiave di quel periodo: noi, tutto il territorio, noi, tutti gli operatori, noi l'azienda. Noi Vasto e Lanciano in un percorso comune, Vasto confine e non periferia. I sindaci, che pure non erano teneri, hanno sempre riconosciuto nel lavoro della direzione di Michele Caporossi un valore inclusivo".

"Ecco - conclude la parlamentare del Pd - mi piacerebbe che la politica sanitaria guardi lontano e che la Direzione della ASL di Chieti guardi al futuro, riconoscendo quanto di buono gli e' arrivato dal passato, per esempio il risanamento del bilancio della Asl Lanciano-Vasto piuttosto che piagnucolare 'Io non c'entro. E' colpa di quelli di prima'".

Gli Indipendenti

venerdì 30 gennaio 2015, 19:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
amato
caporossi
zavattaro
sanita
politica
vasto
Cerca nel sito