Altro che targhe alterne per lo smog: bisogna fermare la puzza insostenibile di Pescara

Il Sansificio continua a tormentare i cittadini pescaresi. Qualcuno faccia qualcosa o la città nel giro di qualche mese sarà un deserto

Altro che targhe alterne per lo smog: bisogna fermare la puzza insostenibile di Pescara

A PESCARA C'E' UNA PUZZA INSOSTENIBILE: PERCHE' NESSUNO INTERVIENE? Gli amministratori locali assicurano che le esalazioni del Sansificio sono assolutamente nei limiti dei valori consentiti dalla legge, e non non abbiamo dubbi al riguardo (e se lo dicono loro!). Quello però che desta sconcerto è il livello insostenibile di puzza che si respira nella Città di Pescara e per sostenere (perdonateci il gioco di parole) quest'aria maleodorante, scusateci se andiamo a naso, non abbiamo bisogno di alcuna strumentazione offerta dalla tecnologia. Insomma, qualcuno che ha il potere di decidere faccia qualcosa perchè è veramente duro e più difficile svolgere la più normale attività quotidiana circondati da un'aria così puzzelente. Inoltre il rischio è che qualcuno possa anche decidere di andarsene via dalla città dannunziana, abbandonarla per Montesilvano, Chieti,Spoltore, Francavilla al Mare o Cappelle perchè non si può vivere nella puzza, ecco. Pescara oggi ci ricorda quando attraversavamo la città Faenza, dove si producono le ceramiche e dove è noto il cattivo odore che si respira ovunque. Insomma oltre lo smog adesso ci tocca fare i conti anche con le esalazioni di questo Sanisificio, ma come siamo messi?

Foto: Forum Movimenti dell'Acqua Pubblica con telecamera termografica

Romanzo

venerdì 08 gennaio 2016, 12:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
puzza
sansificio
smog
targhe alterne
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!