Allarme bombe a Pescara. Intervengono gli artificieri per far brillare i pacchi sospetti

Disagi e traffico in tilt per la minaccia esplosiva in diverse zone. Nel mirino un pubblico ministero

Allarme bombe a Pescara. Intervengono gli artificieri per far brillare i pacchi sospetti

ALLARME BOMBE A PESCARA. NEL MIRINO UN PM DEL TRIBUNALE. Questa mattina sono stati rinvenuti cinque pacchi bombe in diversi punti della città: Tribunaleviale Marconi, nei pressi del distretto distretto sanitario di base di via Rieti e in via d'Annunzio vicino alla stazione dei Carabinieri  Sul posto sono intervenuti i carabinieri, artificieri, vigili del fuoco e polizia municipale che hanno subito messo in sicuramente la zona. Un pacco è stato fatto brillare, ma, secondo quando si apprende, non ci sarebbe traccia di esplosivo. Rinvenuta anche una lettera con minacce nei confronti della P.M. Rosangela DiStefano che nella mattina avrebbe dovuto partecipare ad una udienza nell'ambito di un processo per tentato omicidio. Il Palazzo di Goustizia é stato chiuso in via precauzionale così come il distretto sanitario ASL. Gli investigatori sono a caccia del responsabile o dei responsabili di questo gesto vigliacco e infame che ha provocato non pochi disagi a tutta la città. Si sospetta di un uomo vestito di nero con una mascherina ripreso da alcune telecamere di Videosorveglianza. Compiuto anche un blitz presso una abitazione del quartiere colli di Pescara a caccia di indizi ma sembra esserci una pista ben precisa.

Costantino Spina 

 

mercoledì 09 settembre 2020, 11:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
allarme bomba
tribunale
via marconi
pm rosangela di stefano
notizie pescara
Cerca nel sito