Alessandrini e il falso Tapiro d'Oro preparato da Forza Italia

Nel mirino del centrodestra la posa della prima pietra del Ponte Nuovo. Sospiri: "Un vero falso d'autore"

Alessandrini e il falso Tapiro d'Oro preparato da Forza Italia

ALESSANDRINI E IL FALSO TAPIRO D'ORO. “Al sindaco Alessandrini lunedì consegneremo il Tapiro d’Oro in onore dell’odierna cerimonia della posa della prima pietra del Ponte Nuovo, un vero ‘falso d’autore’ visto che il cantiere è stato formalmente e concretamente aperto il 4 aprile 2014, dunque un anno fa, con l’affidamento ufficiale e materiale alla ditta che si è aggiudicata la gara d’appalto. Tuttavia, comprendendo l’imbarazzo di un sindaco che, oltre a non riuscire a gestire l’ordinaria manutenzione della città, si vede sui carboni ardenti per non aver avviato alcuna nuova opera, a quasi un anno dalla sua elezione, bloccando, anzi, i cantieri avviati dalla giunta Albore Mascia, consegneremo anche un elenco di opere già realizzate, già inaugurate solo tra marzo e maggio 2014 dalla precedente amministrazione di centro-destra, come nel caso del Ponte Nuovo, ma che a questo punto il sindaco Alessandrini potrà re-inaugurare per avere un po’ di visibilità sulla città”. E’ la dichiarazione dei consiglieri di Forza Italia in replica alla cerimonia di posa della prima pietra del Ponte Nuovo svoltasi ieri mattina.

LE OPERE MASCISTE. Sono 54 le opere "masciste"  realizzate e inaugurate dalla giunta Albore Mascia che il capogruppo Sospiri ha messo in elenco. Nell'elenco figurano il secondo tratto della riviera sud; Fontana La Meridiana; Secondo tratto riviera nord; Fontana piazza Paolucci; Antistadio ‘Flacco’; Largo Baiocchi; Borgo Ex Ina Casa; Primo tratto pista ciclabile sul lungomare Matteotti; Area di Sgambettamento all’interno della Riserva naturale dannunziana, via Pantini; Struttura ‘Dopodinoi’ via Maiella; Poligono di Tiro, ex Gesuiti; Scuola elementare via Rubicone; Palestra scuola via Cavour; Parcheggio via Misticoni; Piazza Vittoria Colonna; Piazza Luigi Rizzo-Borgo Marino sud; Parco delle Mamme; Parco Cicognini; Parco Baden Powell; Parco Rita Levi Montalcini; Parco Collodi; L’asse di collegamento via Gioberti-via Ronchi; parcheggio via Gioberti; Il parco in via Mafalda di Savoia; Viale Bovio; Il parcheggio nord delle aree di risulta; Il parcheggio dinanzi al Bingo; Circolo Aternino riqualificato; EuropAurum; Il Murales sul muro di contenimento dell’Istituto Acerbo; Il sottopasso di via Michelangelo; Il Parco ex Caserma Di Cocco; La nuova Sala operativa della Polizia municipale; Corso Vittorio Emanuele chiuso al traffico; Via Firenze; Via Cesare Battisti; Mercato Largo Scurti; Il parcheggio della Golena nord; Largo Padre Alberto Mileno, in via Di Sotto; Le isole ecologiche in piazza Sacro Cuore; La prima ricicleria di Attiva; Via Salvatore Tommasi; Via Pollione; Via Stradonetto; Via Salara Vecchia; Via Catania; Via Sallustio; Via Alessandro Volta; Via Alento; Piazza San Giuseppe; Via Valle Furci; Via Mazzarino; Via delle Fornaci; L’asse di collegamento via Da Vestea-via Vasco de Gama.

SOSPIRI: "54 OCCASINI PER STARE SUI GIORNALI". “Il sindaco Alessandrini – ha aggiunto il capogruppo Sospiri – si ritrova con 54 occasioni ghiotte per stare sui giornali, approfittando del lavoro svolto e portato a termine dall’amministrazione di centro-destra. Che si divertisse a tagliare nastri farlocchi, ricordando, però, che la storia non si cambia con un bianchetto e che la nascita del Ponte Nuovo, ci spiace per lui, è legata a doppio filo all’impegno della coalizione di governo di centro-destra”.

Redazione Independent

domenica 08 marzo 2015, 10:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tapiro d\'oro
alessandrini
pescara
ponte nuovo
sospiri
Cerca nel sito