Alba Adriatica, albanese "armato" arrestato con un chilo di cocaina

Un ventiseienne era considerato il punto di riferimento dello spaccio sulla costa nord. Dentro un capannone a Villa Rosa nascondeva la droga

Alba Adriatica, albanese "armato" arrestato con un chilo di cocaina

DROGA ED ARMI: CITTADINO ALBANESE ARRESTATO DALLA POLIZIA. Un ventiseienne albanese, B.N., sul quale gli agenti della Squadra Antinarcotici della Questura di Teramo indagava da tempo, perchè sospettato di essere il punto di rifermimento dei tossicodipendenti della costa teramana, è stato arrestato, ieri sera, in flagranza di reato con le accusa di spaccio di stupefacenti e possesso di armi da fuoco. 

Durante il blitz nell'abitazione ad Alba Adriatica sono spuntati fuori prima gli stupefacenti (40 grammi di cocaina, suddivisi in dosi) e poi le armi: una pistola semiautomatica, modello Browning calibro 6.35, con matricola abrasa, 41 cartucce Browning calibro 6.35, 29 cartucce Smith&Wesson calibro 38 corto e 23 cartucce calibro 9x21. In casa c'era anche un bilancino di precisione, della sostanza da taglio, nonché la somma contanti di 1420 euro.

Ma i poliziotti sapevano che c'era altro stupefacente nascosto dentro un capannone, adibito a rimessa di attrezzature per l’edilizia, nella disponibilità dell’indagato. Infatti nella struttura a Villa Rosa di Martinsicuro sono stati recuperati due panetti avvolti in una busta in cellophane trasparente di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di Kg 1,013.

Il giovane arrestato si trova a Castrogno in attesa delle decisioni del giudice. Dovrà spiegare dove prendeva la droga e soprattutto da chi. 

Redazione Independent

lunedì 26 gennaio 2015, 13:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
villa rosa di martinsicuro
droga
pistola
capannone
cocaina
narcotici
Cerca nel sito