Al Fattori finisce 0 a 0. Ma Pià spreca il penality per L'Aquila

Al Fattori finisce 0 a 0. Ma Pià spreca il penality per L'Aquila

L'AQUILA PERUGIA FINISCE 0-0, MA SBAGLIA UN CALCO DI RIGORE.  A reti bianche finisce la maxi sfida tra L'Aquila e Perugia, ma ciò nonostante i tremila e più spettatori presenti allo stadio  Fattori hanno assistito ad una  sfida vibrante caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte. La squadra allenata dal pescarese Camplone,oggi  ha mostrato certamente di meritare la seconda posizione che occupa in classifica disputando una partita gagliarda, ma è L'Aquila che deve recriminare per il risultato di 0 a 0, avendo sbagliato clamorosamente un calcio di rigore nel  secondo tempo. Nonostante il pareggio gli aquilotti restano sempre in lizza per i play out con 43 punti, benchè scavalcati dal Catanzaro che ha battuto  per1 a 0 il Grosseto.

IL PRIMO TEMPO. Frediani al 14° scarica un micidiale sinistro che lambisce la traversa. Al 20° Corapi dalla metà campo indirizza con precisione a Pià, ma l'estremo difensore umbro riesce ad anticipare il brasiliano lanciato a rete. La seconda occasione del Perugia arriva al 22° quando la sfera perviene da Eusepi  a Fabinho che manda di un niente alto. Al 26° L'Aquila controbatte in contropiede ma ancora  una volta Koprivec salva anticipando Frediani. Sul finire del primo tempo De Sousa spreca una ghiotta occasione per passare in vantaggio: Dallamano serve l'ex laziale che, tutto solo, di testa colpisce debolmente direttamente tra le braccia del portiere.

IL SECONDO TEMPO. Al 22° il dinamico Fabinho da posizione defilata costringe Testa ad un difficile intervento. Poco dopo L'Aquila butta via malamente l'occasione di passare in vantaggio al 26° quando l'arbitro concede un calcio di rigore ai rosso-blù per fallo di Koprivec su Pià. Tra i pali subentra Stillo in sostituzione di  Koprivec espulso. Lo stesso Pià viene incaricato del tiro, ma calcia tra le braccia del portiere umbro. La partita si conclude quindi con un risultato ad occhiali.

TABELLINO E PAGELLA.

L'AQUILA (4-3-3): Testa 6, Pedrelli 6, Dallamano 6, Malese 5,5, Ingrosso 6, Zaffagnini 6, Corapi6 (17°st Gallozzi 6) Del Pinto 6, Pià 5,5, Frediani 6,5, De Sousa 5 (1st Ciciretti 5,5). Adisp: Addario, Scrugli, Agnello, Ciciretti,  Angelilli, Libertazzi. Allenatore: Pagliari 6

PERUGIA (4-3-3): Koprivec 6, Comotto 6, Sini 6 (26°st Stillo 6,5), Filipe 6, Massoni 6, Scognamiglio 5,5, Sprocati 5,5 (19°st Mazzeo 5,5), Nicco 5,5 , Eusepi 6, Sanseverino 5,5, Fabinho 7 (34°st Moscati sv). A disp: Conti, Carcione,Vitofrancesco, Henty. Allenatore: Camplone 6 

Arbitro: Baroni di Firenze.

Clemente Manzo

lunedì 17 marzo 2014, 09:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l'aquila
perugia
rigore
tabellino
pagelle
ignacio pi
Cerca nel sito

Identity